Serie B - Presentazione di Palermo - Cosenza

2018-11-02 15:11:49
Pubblicato il 2 novembre 2018 alle 15:11:49
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport

Il Palermo è tornato da Carpi con tre punti e la consapevolezza di poter ambire ad uno dei due posti utili che assegnano la promozione diretta in A. Grazie anche al mezzo passo falso del Pescara ora i rosanero sono solo ad un punto dalla vetta

Per l'undicesima giornata di campionato sabato ospiteranno al Barbera il Cosenza. Stellone sembra aver dato alla squadra la giusta scossa, di certo ha contribuito ad inculcare la giusta mentalità per poter imporre il proprio gioco e cercare il successo anche nelle gare esterne.

Il Cosenza guidato da Braglia si presenta in Sicilia con l'obiettivo di fermare anche l'altra battistrada del campionato. I calabresi infatti sono reduci dal pareggio interno contro il Pescara. La formazione calabrese neopromossa in B dopo un inizio disastroso (tre sconfitte nelle prime cinque giornate) sembra essersi ambientata e ha cominciato a far punti (una sola sconfitta nelle ultime cinque).

Ruolino interno. Il Palermo in casa non ha ancora perso (due vittorie e due pareggi). Ha segnato otto reti e ne ha subito quattro. Solo nella partita col Crotone i rosanero non hanno preso gol.

Ruolino esterno. Il Cosenza in trasferta ha segnato solo un gol in occasione del punto esterno conquistato al Cabassi contro il Carpi. Poi tre sconfitte con Brescia, Cittadella e Cremonese.

I precedenti. Dieci le sfide disputate in Sicilia: cinque successi per i rosanero e quattro pareggi. I calabresi hanno espugnato la Favorita nel 1997. Allora finì 3-1 e il Palermo al termine di quella stagione retrocesse in C. L'ultima sfida risale al campionato di B 2002/2003. I rosanero vinsero in casa per 1-0 grazie ad un gol di Di Napoli.

Consigli per il betting. Il Palermo nelle ultime due gare interne è andato a riposo sul punteggio di 0-0. Lo stesso ha fatto il Cosenza nelle ultime due gare in trasferta. Seppur con un terreno di gioco allentato dalle forti piogge (a Palermo piove da oltre 24 ore), una delle due può riuscire a far gol nei primi quarantacinque minuti di gioco. Over0.5 primo tempo a quota 1,50.

Probabili formazioni. Nel Palermo rientrano Bellusci e Trajkovski che hanno scontato il turno di squalifica. Stellone deve fare a meno di Rispoli espulso a Carpi. Probabilmente sceglierà la difesa a quattro con Salvi che tornerà ad occuparsi della fascia destra. Nei tre di centrocampo, oltre a Jajalo e Haas, probabile l'impiego di Fiordilino al posto di Muravski (appena rientrato dalla Polonia). Davanti Trajkovski si riprende la maglia da titolare al posto di Falletti. Moreo (uscito acciaccato a Carpi) lascerà spazio a Puscas. Nel Cosenza Braglia è orientato a confermare la stessa formazione che ha fermato il Pescara. L'unico dubbio è a centrocampo dove deve scegliere tra Verna e Varone con quest'ultimo favorito. In avanti alle spalle delle punte (Maniero e Tutino) potrebbe giocare sin dal primo minuto Garritano che nel turno precedente era partito dalla panchina.

L'arbitro dell'incontro sarà il signor Illuzzi della sezione di Molfetta. I tifosi palermitani non lo ricordano volentieri. Infatti il fischietto pugliese arbitrò nella scorsa stagione il Palermo nella gara interna col Novara. Finì 2-0 per i piemontesi. Appuntamento sabato alle 15 per una gara che potrebbe consegnare al Palermo la vetta della classifica almeno per due giorni , in attesa del posticipo di lunedì in cui il Pescara rischia contro un Lecce in grande spolvero.

articolo redatto da Giuseppe Cinà