Serie A, Raiola show al Melià: "Non posso parlare con Mirabelli"

2018-01-30 22:26:29
Pubblicato il 30 gennaio 2018 alle 22:26:29
Categoria: Calciomercato
Autore: Francesco Cazzaniga

A poche ore dalla chiusura delle trattative Mino Raiola si è presentato all'Hotel Melià, sede del calciomercato, per alcune trattative. Al centro dell'attenzione Babacar e Balotelli. Il Sassuolo sembra aver trovato un accordo di massima con il giocatore senegalese per durata e ingaggio ma c'è ancora distanza con la Fiorentina, alla quale potrebbe essere offerto Falcinelli per uno scambio alla pari. Capitolo Balotelli. Più complicata la situazione dell'attaccante azzurro, che qualche giorno fa era stato accostato alla Juventus ma Marotta aveva smentito: "Non è un profilo che ci interessa" Mino Raiola ha però aperto al suo addio al Nizza ai microfoni di premium sport: "Sicuramente c'è la possibilità di riportare Mario in Italia" ha dichiarato. 

Il procuratore ha poi spaziato su altri temi: "La Uefa ha fatto un disastro, ha rovinato tutto con il Fair Play Finanziario. Fosse per me abolirei il mercato invernale, così non serve. E quello estivo lo farei durare due settimane e non oltre metà luglio" Poi è tornato sulla vecchia querelle con il direttore sportivo del Milan Mirabelli: "Non c'è niente da dire, né di Donnarumma né di Mirabelli né del suo futuro. Io sono un uomo piccolo, lo ha detto Mirabelli. Non c'è niente da dire: lui se la fa solo con gli uomini grandi, magari un giorno, quando sarò diventato grande anche io, parlerà con me. Un giorno magari prenderò il diploma e potrò parlare con Mirabelli, ora non sono al suo livello".