Serie A, l'Inter non si ferma più: 5-0 al Genoa, agganciato il Napoli

2018-11-03 16:53:34
Pubblicato il 3 novembre 2018 alle 16:53:34
Categoria: Serie A
Autore: Matteo Pifferi

Settima vittoria consecutiva per l'Inter che supera 5-0 il Genoa nel secondo anticipo dell'undicesima giornata: i nerazzurri sbloccano subito il punteggio con Gagliardini al 13' e raddoppiano al 16' con Politano prima del tris, in avvio di ripresa, dell'ex Atalanta. Nel finale, invece, è Joao Mario a calare il poker prima del pokerissimo di Nainggolan. La squadra di Spalletti si porta a -3 dalla Juventus agganciando il Napoli al secondo posto.

Davanti a quasi 70mila spettatori, l'Inter ospita il Genoa con l'obiettvo dichiarato della settima vittoria consecutiva: tanti cambi di formazione (in campo dall'inizio Lautaro al posto di Icardi, de Vrij al posto di Miranda, Dalbert al posto di Asamoah, D'Ambrosio al posto di Vrsaljko e Gagliardini per Vecino) per Luciano Spalletti che pensa già al Barcellona. Dopo un minuto Lautaro sfiora il gol sugli sviluppi di un calcio di punizione ma l'ex Racing non è lesto e spara fuori. I nerazzurri premono e trovano il vantaggio: minuto 13, azione di Joao Mario sulla fascia sinistra, tocco sfortunato di Biraschi che serve Gagliardini che, davanti a Radu, lo batte con un diagonale mancino. Neanche il tempo di sistemarsi e il Genoa subisce il 2-0: dormita difensiva di Lazovic che spiana la strada a Politano con l'ex Sassuolo che, col mancino, fredda Radu. Nessun problema per l'Inter che amministra il vantaggio fino all'intervallo.

 

In avvio di ripresa, l'Inter cala il tris: azione confusa in area del Genoa con Perisic che tocca il pallone, Radu salva sulla linea e Gagliardini, di sinistro, ribadisce in rete firmando la sua prima doppietta in carriera. Il resto del secondo tempo è pura accademia per l'Inter con Lautaro che cerca il quarto gol ma invano. A trovarlo è Joao Mario al 90' con un preciso sinistro che si infila alle spalle del portiere romeno. All'ultimo secondo, invece, è Nainggolan, subentrato nel finale, a timbrare il cartellino per il 5-0 finale. L'Inter vince e vola a 25 punti, tre in meno della Juventus e gli stessi del Napoli: il modo migliore per avviarsi alla super-sfida con il Barcellona.