Rugby, Sei Nazioni: l'Italia sbatte contro l'Inghilterra

2018-02-04 19:22:57
Pubblicato il 4 febbraio 2018 alle 19:22:57
Categoria: Rugby
Autore: Francesco Cazzaniga

Alla nazionale non riesce l'impresa, che comunque appariva disperata alla vigilia. Gli azzurri escono sconfitti dall'Olimpico per 15-46 contro la fortissima Inghilterra bicampione in carica e tra le prime formazioni al mondo, nella partita di esordio del Sei Nazioni. Il XV azzurro parte male, con due mete al passivo in pochi minuti ma riesce a reagire e alla fine il primo tempo si chiuderà per 10-17. Il secondo tempo è equilibrato fino al 52esimo quando Bellini mette a segno la meta del 15-27. Da li in poi pero la maggior organizzazione e tecnica degli ospiti si sommano alla freschezza atletica e i nostri sono travolti fino al 15-46 finale. Si sono viste comunque buone cose sul campo e probabilmente l'ostacolo più duro da affrontare ora è alle spalle. 
A fine gara queste le parole del ct Conor O'Shea: "Ho pensato che abbiamo fatto tante cose buone sul campo, è difficile perchè la disciplina non è stata buona all’inizio del secondo tempo. Il risultato è duro, ma si sono viste cose buone nella nostra prestazione. Sono orgoglioso e arrabbiato, perché ci sono stati dei problemi". 
 
Gli fa eco Sergio Parisse: "Guardando il punteggio è una sconfitta pesante, ma quando abbiamo avuto il possesso abbiamo fatto buone cose. La meta di Boni annullata ci avrebbe dato energie per finire meglio. Poi quando non si rallentano i palloni è difficile difendere. Le prestazioni dei nuovi? A caldo è difficile valutare, ma Minozzi, Giammarioli e Negri hanno fatto una buona partita.”