Palermo corsaro al Cabassi di Carpi

2018-10-30 23:10:25
Pubblicato il 30 ottobre 2018 alle 23:10:25
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport

Il Palermo torna a fare la voce grossa in trasferta ed esce dal Cabassi di Carpi con tre punti e tre gol

Gara convincente dei rosanero che già al quinto si trovano avanti grazie al gol di Falletti che finalizza uno scambio in area con Haas. Il primo tempo scivola via senza particolari sussulti con il Palermo che gestisce bene il vantaggio e va al riposo in superiorità numerica per l’espulsione di Pezzi che commette due falli da ammonizione nel giro di pochi minuti.

Nella ripresa il Carpi prova a impensierire i rosanero approfittando di un piccolo calo di intensità dei siciliani. Al decimo sfiorano il pari con un gran colpo di testa di Buongiorno su azione d’angolo. Il Palermo sventato il pericolo mette al sicuro il risultato e realizza il secondo gol con Jajalo al termine di uno schema su punizione.

Nemmeno la ritrovata parità numerica (espulsione diretta di Rispoli che lascia il segno sulla coscia di Di Noia) riesce a scuotere un Carpi troppo remissivo. A un quarto d’ora dal termine il Palermo cala il tris con Nestorovski che sfrutta un assist di uno dei migliori in campo , Stefano Moreo, che ha giocato una gara di straordinaria intensità.

Il Palermo rosicchia due punti al Pescara (che ha pareggiato in extremis a Cosenza) e si piazza al secondo posto ad un solo punto dalla vetta. I rosanero con questi tre punti scavalcano e staccano anche il Verona che ad Ascoli ha subito la terza sconfitta stagionale.

Il Carpi rimanda ancora l’appuntamento con la vittoria interna (sono ora nove le gare senza i tre punti al Cabassi) e si ritrova mestamente all’ultimo posto in classifica insieme al Livorno che domani giocherà in casa della Salernitana. Nel prossimo turno il Palermo ospiterà al Barbera il Cosenza mentre il Carpi andrà allo Scida sul difficile campo di Crotone.

Il Palermo visto stasera lascia ben sperare i propri tifosi per un pronto ritorno in A , magari guidati da un nuovo presidente dopo le dichiarazioni rilasciate da Zamparini che ha promesso di cedere la società entro il 10 Novembre. Vedremo se il patron friulano ci regalerà altre puntate sul closing.

articolo redatto da Giuseppe Cinà