Motori, verso Eicma 2018: boom di immatricolazioni a luglio

2018-08-01 19:21:00
Pubblicato il 1 agosto 2018 alle 19:21:00
Categoria: Notizie Motori
Autore: Redazione Datasport

Luglio 2018 è stato un mese d'oro per quanto riguarda le due ruote e le immatricolazioni. Come comunicato da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori), infatti, ci sono state ben 26.291 immatricolazioni di veicoli (due ruote motorizzate con cilindrata superiore a 50cc), numeri forniti dal Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture. Un incremento dell'8,5% se consideriamo i dati dello stesso periodo, quindi il mese di luglio, ma relativi allo scorso anno. Numeri decisamente positivi, che portano a 156.660 il numero di immatricolazioni da gennaio a luglio 2018, fino ad arrivare a 169.444 se si considerano anche le 12.784 registrazioni relative ai ciclomotori, quindi moto e scooter 50cc. Il confronto totale con il 2017 è ancora positivo: +3,2% rispetto al periodo gennaio-luglio dello scorso anno.

Sono gli scooter a registrare il maggior numero di immatricolazioni: 16.116 pezzi, per un +6,3%, ma il miglior aumento è quello delle moto, che contribuiscono con 10.175 unità ed un incremento del +12,2%. Numeri negativi, invece, per quanto riguarda i ciclomotori, che scendono del -14,7%. I più venduti sono gli scooter 125cc (32.084, +11%), mentre è in calo la registrazione dei 150-200 cc (-6,3%) e di quelli oltre 500cc (-8%). Dalle moto arrivano numeri positivi: le 125cc registrano addirittura un +33,1% (7.128 unità). "L’andamento dei primi sette mesi dell’anno e la conferma dei volumi di luglio per il mercato delle 2 ruote ci fa intravedere un ulteriore anno soddisfacente - dice Andrea Dell'Orto, Presidente di Confindustria ANCMA - L’indice di fiducia delle imprese è in flessione e si indebolisce la domanda interna, mentre l’occupazione è in leggero calo, ma aumentano i contratti a termine. Nel frattempo appaiono molto positive le premesse per EICMA 2018 che si preannuncia come un’edizione di successo sempre più internazionale, grazie all’aumento degli espositori stranieri; in fermento l’attività delle aziende che stanno mettendo a punto le novità che dovranno venire incontro all’entusiasmo degli appassionati".