Livorno: esonerato Panucci, al suo posto arriva Mutti

2015-11-25 13:56:40
Pubblicato il 25 novembre 2015 alle 13:56:40
Categoria: Serie B
Autore: Redazione educooopedia.info

Il solito comunicato in cui si ringrazia per l'impegno profuso e il lavoro svolto. Senza neppure gli auguri per il proseguio di una carriera iniziata proprio su quella panchina: Christian Panucci non è più l'allenatore del Livorno, al suo posto la panchina amaranto è stata affidata a Bortolo Mutti. L'annuncio di un esonero che sorprende solo se non si conosce il presidente Spinelli arriva direttamente dalla società toscana con due righe pubblicate sul proprio sito in cui si dà notizia della presentazione, oggi al centro Coni di Tirrenia, del nuovo tecnico.

Nessun trattamento di riguardo, dunque, per l'ex difensore di Roma, Milan e Real Madrid, che anche dopo la sconfitta di Bari era stato confermato dal vulcanico presidente del Livorno: "Panucci può lavorare tranquillamente - aveva fatto sapere Spinelli anche il giorno dopo la sconfitta di Bari. E invece, come già successso altre volte in passato, il patron degli amaranto ha sollevato dall'incarico l'allenatore che lui stesso aveva scelto per centrare i playoff nella passata stagione dopo gli esoneri di Gautieri, prima e Gelain poi.

Ma se lo scorso anno l'obiettivo non era stato centrato, questa stagione il Livorno era pienamente in corsa per entrare tra le prime otto. Dopo una partenza fulminante con quattro vittorie consecutive, Panucci paga dunque il calo di rendimento avuto dalla squadra nelle ultime dieci giornate, dove il Livorno ha perso cinque volte. Fatale proprio l'ultima sconfitta col Bari dell'ex tecnico amaranto Davide Nicola, quella che porta a 8 le partite perse complessivamente da Panucci alla guida dei toscani a fronte di altrettante vittorie e 9 pareggi.

A Bortolo Mutti, 23esimo allenatore scelto da Spinelli da quando è presidente del Livorno, il compito dunque di dare una svolta al campionato degli amaranto. E se i risultati degli ultimi anni non sono un buon biglietto da visita per il 61enne tecnico bergamasco (disoccupato nella passata stagione, tre retrocessioni da subentrante e due esoneri nelle precedenti sei annate), l'esperienza e la voglia di tornare in panchina potrebbero essere determinanti per raggiungere un obiettivo che il nuovo allenatore del Livorno ritiene possibile: "La squadra è buona, prenderò contatto con il gruppo questo pomeriggio con il primo allenamento - le prime parole di Mutti -. Ho ricevuto una telefonata questa mattina e sono stato convocato a Genova. Anche per me è stata una sorpresa, questa è una grande occasione".