Liga: Paulinho salva il Barcellona, 1-1 tra Valencia e Levante

2017-09-16 18:54:23
Pubblicato il 16 settembre 2017 alle 18:54:23
Categoria: Notizie Liga
Autore: Luca Servadei

Il Barcellona vince ma non convince sul campo del Getafe nella quarta giornata di Liga: 1-2 il risultato finale per i blaugrana. Padroni di casa avanti con Shibasaki nel primo tempo, poi ci pensano le reti di Denis Suarez e di Paulinho nella ripresa a rimettere le cose posto. 1-1, invece, nel derby tra Valencia e Levante: al 31' Rodrigo la sbloccare con un colpo di testa in favore del Valencia, a cui risponde Bardhi con un tiro preciso 10 minuti dopo.
 
Non brilla per emozioni il derby Levante-Valencia, la gara termina con un 1-1, frutto di due gol arrivati nel finale del primo tempo, che allunga la striscia di pareggi di entrambe le squadre a 3 di fila. Il Valencia si presentava all'appuntamento, infatti, dopo aver impattato con le due squadre madrilene mentre il Levante, dopo i pareggi con Deportivo e Real Madrid. Una sfida sentita da entrambe le formazioni che però ha portato le squadre a giocare estremamente contratte, senza rischiare la sconfitta. Il culmine delle emozioni dura 10 minuti a partire dal 31'; è a questo punto infatti che Rodrigo coglie un suggerimento di Andrea Pereira dalla sinistra, insaccando la palla di testa dal centro dell'area.
 
Sull'azione successiva è ancora pericoloso il Valencia, ancora con Rodrigo che, dopo una galoppata sulla destra, prova a mettere il pallone in mezzo all'area: Santi Mina si fa trovare pronto ma il suo colpo di testa questa volta si infrange sulla traversa. Sulla ribattuta si esalta Fernandez sul tiro ravvicinato di Carlos Soler. E, come spesso accade, è proprio nel momento migliore del Valencia che il Levante trova il pareggio: è il 41' quando Enis Bardhi, dimenticato in mezzo all'area, coglie un pallone vagante trasformandolo in rete. Nella ripresa accade poco o nulla, con le due squadre più concentrate a difendersi che a cercare di farsi del male. In questo frangente c'è spazio anche per l'ex Juventus Zaza, subentrato al 73' al posto di Mina, senza però riuscire a lasciare un impronta sul match, terminato infine 1-1.
 
Il Barcellona fa quattro su quattro in campionato, ma la squadra di Valverde deve sudare le proverbiali sette camicie per avere ragione del Getafe. Dopo lo straordinario successo contro la Juventus in Champions League, i blaugrana passano 1-2 al Coliseum Alfonso Perez e si portano a quota 12 punti in classifica. Eppure il match non era iniziato sotto una buona stella per il Barcellona che alla mezz'ora perde il nuovo acquisto milionario Dembelé per infortunio. Al posto dell'ex Borussia Dortmund subentra Deulofeu, ma sono i padroni di casa a passare in vantaggio con un vero e proprio gioiello realizzato da Gaku Shibasaki. Il giapponese è bravissimo ad avventarsi su di un pallone vagante, colpendolo al volo di collo pieno dal limite dell'area di rigore e infilando un incolpevole ter Stegen.
 
Dopo aver sofferto nei primi 45 minuti, Valverde sostituisce Iniesta lasciando spazio a Denis Suarez e la decisione del tecnico catalano paga i suoi frutti visto che proprio il classe '94 realizza il gol del pareggio al 62'. Sergi Roberto recupera un buon pallone al limite dell'area di rigore e scarica all'indietro per lo spagnolo: parabola meravigliosa che batte Guaita e firma l'1-1. La spinta degli ospiti non accenna a diminuire e il Getafe si chiude tutto nella propria metà campo. Dopo quasi 20 minuti di assedio, il Barcellona rischia però di finire nuovamente sotto all'82' quando il tiro di Amrabat si infrange contro il palo. Gol sbagliato, gol subito: all'83' Paulinho porta avanti il Barcellona. Messi aspetta l'inserimento del brasiliano e lo premia: tiro in diagonale, che trova il secondo palo e la rete dell'1-2! Grazie a questo successo il Barcellona si porta a +7 sul Real Madrid, impegnato domenica contro la Real Sociedad.