Liga: Cristiano Ronaldo salva il Real, manita per l’Atletico

2017-11-25 22:48:31
Pubblicato il 25 novembre 2017 alle 22:48:31
Categoria: Notizie Liga
Autore: Luca Servadei

 Credit immagine: Imagephotoagency.it

Cristiano Ronaldo spezza il sortilegio e consente al Real Madrid di battere il Malaga al Santiago Bernabeu: 3-2 il risultato finale. Decisivo il portoghese che, dagli 11 metri, prima sbaglia e poi ribadisce in rete, trovando il secondo gol in campionato e chiudendo il match. Manita per l’Atletico di Simeone, che passa 0-5 sul campo del Levante. Colchoneros avanti grazie all’autogol di Rober, le doppiette di Gameiro Griezmann chiudono i conti.
 
Dopo lo 0-0 nel derby di Madrid contro l'Atletico del Cholo Simeone, il Real va a caccia dei 3 punti contro il Malaga, penultimo in classifica, per non rischiare di perdere troppo terreno da Barcellona e Valencia, impegnate in uno scontro al vertice. Partono subito forte i padroni di casa: dopo 8 minuti Cristiano Ronaldo tenta l'incornata di testa, ma il pallone si stampa contro la traversa. Sulla ribattuta si fa trovare pronto Benzema che, da due passi, appoggia nella porta sguarnita. La spinta dei Merengues non rallenta e, prima Carvajal e poi Isco, sfiorano il raddoppio. Nel momento migliore del Real, il Malaga agguanta il pareggio. Al 21' Rolan riceve in area di rigore, controlla con il petto e poi fredda Casilla da pochi passi: 1-1 al Santiago Bernabeu. L'illusione degli ospiti dura solo qualche minuto visto che al 24' il Real torna in vantaggio con Casemiro, che stacca più in alto di tutti sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Benzema Cristiano Ronaldo collezionano altre due colossali occasioni e, sul finire del primo tempo, il direttore di gara annulla il pareggio di Baysse per un dubbio fallo in attacco.
 
Al rientro in campo è sempre il Real Madrid a fare la partita. Le sortite offensive dei Merengues, però, si infrangono contro il muro eretto dall'ottimo Roberto, bravissimo a dire di no alla conclusione di Kroos al 52', dopo il miracolo su Cristiano Ronaldo nel primo tempo. Come nella prima frazione, anche nella ripresa, il Malaga pareggia nel momento più inatteso: Castro, da oltre trenta metri, scaglia un violento tiro che sorprende Casilla. 2-2 al Bernabeu al 58’. Il Real, ferito nell’orgoglio, si riversa tutto in attacco alla ricerca del nuovo vantaggio. Che arriva grazie al calcio di rigore di Cristiano Ronaldo. Hernandez entra in ritardo su Modric e lo atterra in area di rigore: sul dischetto va il numero 7. La conclusione di CR7 viene neutralizzata da Roberto, ma il portoghese è il più lesto di tutti ad avventarsi sulla ribattuta e ad insaccare la rete del 3-2. Secondo gol in campionato per Ronaldo, che permette al Real Madrid di cogliere l’ottavo successo in Liga.
 
L'Atletico Madrid del Cholo Simeone fa tappa all'Estadi Ciutat de Valencia nel fortino del Levante per provare a rispondere al Real, vittorioso al Santiago Bernabeu contro il Malaga. La partita si mette subito in discesa per i Colchoneros che, dopo solo 5 minuti, passano in vantaggio grazie all'autorete di Rober, che devia nella propria porta il pallone prima che arrivi a Correa. La replica dei padroni di casa passa dai piedi di Jason, il cui mancino si spegne però sul fondo. La squadra di Simeone è padrona del campo: al 21' Gameiro si divora una clamorosa occasione, salvo poi trovare la rete del 2-0 al 29'. Il francese, vero e proprio rapace d'area di rigore, ribadisce in rete il salvataggio sulla linea di Chema e raddoppia.
 
L'Atletico inizia anche la ripresa in maniera arrembante, proprio come aveva chiuso il primo tempo. Al 58' Unal avrebbe la possibilità di riaprire i giochi dopo un errore di Oblak, ma sul ribaltamento di fronte gli uomini di Simeone puniscono ancora con il solito infallibile Gameiro: palla geniale di Griezmann in profondità per il connazionale che, con la punta, fa 3-0. Per il Levante è notte fonda. Dopo aver realizzato l'assist in occasione del terzo gol, si mette in proprio Antoine Griezmann: ‘le Petite Diable’ ne fa 2 in cinque minuti, servendo la manita che permette ai Colchoneros di chiudere i conti sul 5-0 finale. Grazie a questo successo, l’Atletico aggancia nuovamente il Real Madrid al quarto posto in classifica e si porta momentaneamente a quota 27, a -7 dal Barcellona capolista.