Lega Pro 2016-17, 31a giornata Girone A: risultati, marcatori e cronaca

2017-03-27 22:47:05
Pubblicato il 27 marzo 2017 alle 22:47:05
Categoria: Notizie Lega Pro
Autore: Redazione educooopedia.info

Sabato 25 marzo

Alessandria-Racing Roma 2-1
Siena è già un ricordo: l'Alessandria nel fortino del Moccagatta supera 2-1 la Racing Roma, cancellando la sconfitta di sabato scorso e allungando a +6 sulla Cremonese. Al 20' Bocalon apre le marcature con un bel colpo di testa su cui Reinholds nulla può, ma solo 10' più tardi la squadra di Giannichedda, a sorpresa, ristabilisce la parità con D'Attilio. Nel secondo tempo i grigi alzano la pressione e al 49' si riportano in vantaggio con Celjak: nel finale i capitolini tentano il tutto per tutto, ma il risultato non cambia, così come la classifica che li vede sempre all'ultimo posto.

Cremonese-Pontedera 1-1
Scivola ancora la Cremonese: i grigiorossi sbattono sul Pontedera (1-1 il finale) perdendo terreno dall'Alessandria (ora a +6). Allo stadio Zini è Brighenti al 5' a sbloccare il risultato con un semplice tap-in su servizio di Perrulli; al 17', però, Corsinelli riporta a galla i granata con una perfetta incornata di testa. Nella ripresa è festival del legno: prima Santini colpisce il palo dopo una bella iniziativa personale, poi nel finale di gara Maiorino sbatte per due volte contro il montante. Per la squadra di Indiani è il terzo pareggio di fila.

Pro Piacenza-Lupa Roma 0-0
Pareggio senza reti al Garilli: Pro Piacenza e Lupa Roma raccolgono un punto per parte, riscattando solo parzialmente le rispettiva sconfitte incassate nel turno precedente. Nel primo tempo le squadre attaccano senza alcun timore: Fofana e Barba flirtano con il gol mentre la rete in apertura di Belotti viene annullata per fuorigioco. La ripresa, invece, scivola via senza particolari scossoni e sentenzia lo 0-0 finale: Pea sale a quota 42 punti, mentre Di Michele (in tribuna per squalifica) interrompe la striscia di tre sconfitte consecutive e si porta 29.

Viterbese-Lucchese 2-0
Esordio vincente per Puccica: la Viterbese del nuovo tecnico laziale liquida con un secco 2-0 la Lucchese rilanciando la propria candidatura in ottica playoff. Dopo una prima metà di frazione soporifera, Cuffa al 27' sblocca il risultato approfittando di una papera clamorosa di Nobile. Nella ripresa l'intensità del match cresce, così come il numero di occasioni: a spostare la bilancia definitivamente dalla parte dei padroni di casa ci pensa al 68' Neglia con un gol d'antologia (mancino a rientrare sotto l'incrocio). Per i ragazzi di Galderisi è la quarta sconfitta nelle ultime sei: i playoff sono in pericolo.

Prato-Livorno 1-3
Livorno corsaro al Lungobisenzio: i labronici stendono 3-1 il Prato e si riavvicinano minacciosamente alla Cremonese seconda in classifica. Nella prima frazione alle marcature di Gasbarro al 34' (bel colpo di testa) e Galli al 41' (meravigliosa girata da fuori area) risponde nel finale di tempo Ciccio Tavano (gol dell'ex) con una bella iniziativa personale ben finalizzata. Nella ripresa Luci sigla il definitivo 3-1 sugli sviluppi di un corner, che permette agli amaranto di bissare il successo ottenuto contro la Viterbese: la squadra di Monaco, invece, dopo due vittorie di fila resta a secco interrompendo la propria cavalcata verso la salvezza.

Tuttocuoio-Olbia 5-0
Tuttocuoio travolgente al Mannucci: i leprotti asfaltano l'Olbia con un sonoro 5-0 che permette loro di guadagnare tre punti d'oro in ottica salvezza, contro una diretta concorrente. Al 20' Provenzano porta in vantaggio i toscani, ma è nel secondo tempo che avviene l'apoteosi neroverde: le reti Ferrari, Shekiladze, Provenzano (doppietta) e Pinzauti demoliscono la squadra di Tiribocchi che, a sua volta, sciupa un calcio di rigore con Capello (sul momentaneo 2-0). La squadra di Fiasconi risucchia così i galluresi in zona playout e sale a quota 32 punti.

Carrarese-Robur Siena 2-0
Carrarese perfetta al Dei Marmi: i gialloazzurri rifilano un netto 2-0 alla Robur Siena facendo un bel salto in ottica salvezza. Derby a senso unico: i padroni di casa dominano in lungo e in largo contro i bianconeri, non pervenuti nella circostanza. Mattatore dell'incontro Roberto Floriano che prima mette sul piatto d'argento la rete dell'1-0 a Rosaia e poi realizza un calcio di rigore al 90'. Sconfitta compromettente in ottica playoff per la squadra di Scazzola.

Giana Erminio-Renate 3-1
Giana Erminio irresistibile: la squadra di Albè travolge 3-1 il Renate centrando il sesto risultato utile consecutivo. Al Città di Gorgonzola i padroni di casa si portano subito avanti di due reti in virtù del gol di Gullit Okyere al 9' e dell'autorete al 13' di Di Gennaro; è un altro autogol, questa volta di Montesano, a rimettere in gara le pantere. Il secondo tempo viene condizionato da una copiosa pioggia che rende difficile la rimonta dei nerazzurri, costretti ad alzare definitivamente bandiera bianca all'89' a causa eurogol di Bruno (tiro dai 35 metri con Cincilla fuori dai pali).

Domenica 26 marzo

Como-Piacenza 1-2
Finisce 2-1 per gli ospiti la combattutissima sfida tra Como e Piacenza. Succede tutto nel primo tempo, con il Como già in vantaggio al 10' grazie a un rigore realizzato da Pessina. Gli ospiti però non mollano, e anche grazie all'espulsione diretta di Chinellato al 30' (per lui un ingenuo fallo di reazione) trovano il pareggio con Taugourdeau il quale al 33' batte una punizione rasoterra che fulmina Zanotti. In pieno recupero arriva poi la rete del 2-1 firmata Nobile, che conclude alla perfezione un contropiede nato da un pallone perso a metà campo da Pessina. Nella ripresa il Como lotta con le unghie e con i denti ma dopo l'espulsione, molto contestata, di Fissore per fallo da ultimo uomo al 60' i Lariani si ritrovano in nove contro undici, e la buona volontà non basta per trovare il pari. Il Piacenza conferma dunque il proprio strepitoso stato di forma con questa importante vittoria esterna mentre il Como, sfortunato e furioso per le decisioni arbitrali, scivola all'ottavo posto, comunque a +5 dall'undicesima piazza.

Lunedì 27 marzo

Arezzo-Pistoiese 1-0
Il derby di Toscana si tinge d'amaranto: vittoria per 1-0 dell'Arezzo contro la Pistoiese, con la squadra di Sottili che sale a quota 56 affiancando il Livorno al terzo posto. Avvio choc per gli orange che al 7' vanno in svantaggio grazie a una magia di Moscardelli, che con un pallonetto beffa Feola. Dopo un paio di altre fiammate amaranto la Pistoiese, soprattutto grazie a Gyasi e Priola, si sveglia dando vita a un match combattuto e avvincente. Ripresa che comincia a forti tinte arancioni: Bellazzini va più volte vicino al gol, ma i suoi tentativi sono imprecisi. Mister Atzori manda in campo Varano e Sparacello per dare peso all'attacco, ma non basta: gli amaranto si portano a casa tre punti pesanti per consolidare la propria posizione nella graduatoria dei playoff. Occasione persa per gli ospiti, che con un po' più di precisione avrebbero potuto portare a casa un punto d'oro.


www.steroid-pharm.com

http://pills24.com.ua

www.220km.net