Inter, Icardi: "Io in Premier? No, sono capitano e resto qui"

Pubblicato il 27 novembre 2015 alle 17:44:22
Categoria: Calciomercato
Autore: Redazione educooopedia.info

Il big match di lunedì sera al San Paolo di Napoli si avvicina e Mauro Icardi sente profumo di gol. L'attaccante argentino, che secondo le prime indiscrezioni potrebbe addirittura partire dalla panchina contro i partenopei, non bada alle voci, ribadisce di non guardare il calcio in tv quando è a casa e ostenta ottimismo: "L'anno scorso non mi ricordo quanti gol avevo fatto in questo periodo, credo 2-3 in più (finora sono 4, ndr). Poi abbiamo iniziato a conoscerci meglio e ho iniziato a segnare tanto. Speriamo possa succedere anche quest'anno. Non sento la pressione di confermare il titolo di capocannoniere. Sono tranquillo, so cosa devo fare".

Icardi quest'anno ha già seguito dalla panchina un altro match di cartello, quello dello scorso 31 ottobre a San Siro contro la Roma, finito 1-0 per i nerazzurri grazie a un gol di Medel. Mancini, tra lo stupore generale, non utilizzò Maurito e c'è chi dice che la scelta possa ripetersi anche lunedì: "Se mi ha infastidito l'esclusione contro la Roma? Infastidito non so se si può dire, però per un giocatore giocare questo tipo di partite è importante, sono gare che ti danno delle emozioni. Non mi ha dato fastidio ma mi sono sentito un po' male, poi comunque il mister ha fatto le sue scelte, abbiamo vinto ed eravamo tutti felici".

Infine una risposta alle tante voci di mercato che lo vorrebbero presto in partenza destinazione Premier League: "Io quest'anno resto qui come ho fatto l'anno scorso - assicura Icardi -. Poi sono anche il capitano e non posso lasciare la squadra che sta facendo così bene".