Giro d'Italia, Aru non si arrende: "Arriverò fino a Roma"

Pubblicato il 21 maggio 2018 alle 16:31:08
Categoria: Notizie Ciclismo
Autore: Luca Servadei

Un Giro d'Italia da dimenticare per Fabio Aru, crollato nel corso della quindicesima tappa della 'Corsa Rosa' ed arrivato sul traguardo di Sappada, al termine dei 176 km da Tolmezzo, con un ritardo di 19’32” da Simon Yates. Il sardo della Uae Emirates non è mai riuscito a restare agganciato alla Maglia rosa e, terminata la tappa, ha tristemente manifestato tutto il proprio disappunto. Nonostante le numerose avversità e le difficoltà incontrate in queste prime due settimane, però, il campione italiano non intende arrendersi e vuole portare a termine il Giro d'Italia, tagliando il traguardo di Roma.
 
La conferma arriva dalle parole dello stesso ciclista sardo, che allontana l'ipotesi di un ritiro: "Sicuramente la delusione ed il dispiacere sono grandi - assicura ai microfoni dei giornalisti in occasione dell'ultimo giorno di riposo -. Posso solo ringraziare chi mi vuole bene, i miei compagni, che mi hanno dimostrato grande affetto in un momento delicato come questo. Quando si vince è molto più facile stare vicino alle persone e io sto apprezzando davvero tanto quello che sta facendo la squadra per me".
 
La voglia di provare a riscattarsi in questa ultima settimana è tanta: "Il mio Giro continua, ho iniziato questo percorso e lo porterò a termine. Manca solo una settimana e adesso si riparte - prosegue -. Fisicamente valuteremo cosa è successo ieri. Per quanto riguarda gli obiettivi, invece, non me ne pongo, andiamoci piano. Già dal giorno prima avevo capito che le mie condizioni non erano buone. Questi non sono i miei livelli e devo cercare di capire le cause, posso solo dire che adesso si riparte".

здесь mazda.niko.ua

here steroid-pharm.com

tokyozakka.com.ua