F1, Gp Cina: la cronaca della gara. Ricciardo show, giornata amara per la Ferrari

2018-04-15 10:14:55
Pubblicato il 15 aprile 2018 alle 10:14:55
Categoria: Formula 1
Autore: Matteo Novembrini

 

Sembrava una gara soporifera, invece è bastato un contatto tra le due Toro Rosso di Gasly e Hartley per dare vita ad un finale ricco di battaglie, dal quale alla fine è venuto fuori Daniel Ricciardo, 6° alla ripartenza ma primo sotto alla bandiera a scacchi al termine di una domenica trionfale per lui.

Partenza aggressiva di Vettel che stringe subito su Raikkonen (partito leggermente meglio del compagno), il quale deve alzare il piede e farsi passare da Bottas, lesto ad approfittarne, con Verstappen che parte forte e passa Kimi in curva 6 dopo aver già passato Hamilton. Corsa lineare fino alla fase dei pit-stop, quando la Ferrari non azzecca la strategia: Bottas anticipa la sosta e quando anche Vettel si ferma il finlandese passa davanti, con Raikkonen che invece viene lasciato troppo in pista (anche per un tentativo di "stoppare" Bottas davanti a Seb) e che torna in pista addirittura in sesta posizione.

 

Avviene poi la toccata tra le due Toro Rosso (Gasly tampona Hartley) e la gara cambia: safety car per i detriti e le due Red Bull vanno intelligentemente ai box per montare gomme soft fresche, anche a costo di perdere qualche posizione, contro le gomme medie usate di Mercedes e Ferrari. E' la scelta giusta e le due Rb14 vanno all'attacco: al rientro della safety car la classifica dice Bottas, Vettel, Hamilton, Verstappen, Raikkonen e Ricciardo, ma il gruppo è compatto e le Red Bull iniziano subito ad effettuare dei sorpassi. Verstappen però esagera, e dopo essere già finito fuori pista nel duello con Hamilton (con Ricciardo che ringrazia e passa), finisce per tamponare Vettel alla curva 14, con una manovra praticamente identica a quella di Gasly: disastro per la Ferrari, con Vettel che riparte con danni al fondo mentre a Max la direzione gara infligge 10" di penalità.

Lo show di Ricciardo si conclude poco dopo con un gran sorpasso su Bottas in curva 6, con il finlandese che poi riesce a tenere al sicuro la seconda posizione da Raikkonen, il quale approfitta dell'incidente tra Vettel e Verstappen per guadagnare delle posizioni. Finisce dunque con Ricciardo davanti a Bottas e Kimi, quarto Hamilton, quinto Verstappen, solo 8° Vettel che finisce dietro anche ad Hulkenberg ed Alonso.