Champions League: Psg a valanga, Stella Rossa travolta 6-1

2018-10-03 20:54:00
Pubblicato il 3 ottobre 2018 alle 20:54:00
Categoria: Notizie Champions League
Autore: Piergiuseppe Pinto

Nell'altra sfida del gruppo del Napoli, il Psg travolge la Stella Rossa 6-1 e sale a quota 3, agganciando momentaneamente il Liverpool. Partita senza storia: nel primo tempo vanno a segno Neymar, che firma due reti in 3 minuti, Cavani Di Maria. Poi, nella ripresa, arriva il pokerissimo firmato da Mbappé e il sesto gol ancora su punizione di Neymar, che firma una tripletta: inutile il gol della bandiera dell'ex Fiorentina Marko Marin. Un successo che permette ai parigini di superare momentaneamente il Napoli, prossimo avversario nel terzo e nel quarto turno del gruppo C. I serbi, di fatto, escono dalla partita dopo neanche un quarto di gara, e restano all'ultimo posto a quota 1, con solo una rete realizzata. Nell'altro match delle 18:55, lo Schalke batte 1-0 la Lokomotiv Mosca.

I primi 45 minuti del Psg sono da urlo: i parigini vanno subito all'assedio della porta difesa da Borjan, e i frutti si vedono già al 18': splendida punizione sul secondo palo di Neymar, che firma l'1-0. Il raddoppio arriva quattro minuti dopo, con il brasiliano che scambia in area con Mbappé e, di sinistro, deposita sotto la traversa il pallone del 2-0. La partita, di fatto, si conclude dopo metà primo tempo, ma gli uomini di Tuchel dilagano con il destro di Cavani deviato da Degenek in area al 37' e con la zampata di Di Maria, che firma il poker al 42' su assist di Meunier. Nella ripresa, i padroni di casa vanno a caccia della rete del quarto tenore, Kylian Mbappé, che va vicino al 5-0 ad inizio ripresa, sbattendo però su Borjan. Il francese, però, trova ugualmente il gol al 70' dopo una giocata sull'asse Neymar-Bernat-Cavani, con l'ex Monaco che deposita in rete.

Al 74', l'ex viola Marko Marin trova il gol della bandiera con un potente destro sul primo palo. Il Psg, però, ristabilisce le distanze con un altro gioiello su calcio di punizione di Neymar, che trova l'incrocio dei pali all'81' firmando la sua personale tripletta. La partita, di fatto, si conclude sulla magia del brasiliano: il Psg vince 6-1, cancella il ko di Liverpool e sale a quota 3, mettendo pressione al Napoli, impegnato con i Reds e prossimo avversario dei parigini nel terzo e quarto turno (andata a Parigi il 23 ottobre). Nell'altro match delle 18:55, lo Schalke batte la Lokomotiv Mosca grazie ad un colpo di testa nel finale di McKennie e sale a quota 4, in testa al gruppo D in attesa di Porto-Galatasaray.