Serie D Girone H 2018-2019
Serie D Girone H 2018-2019
Tempo reale
Tempo reale

13 gennaio 2019 ore 14:30
Il Meteo ora sul campo

Arbitro: Giuseppe Vingo

Taranto

14° S. D'Agostino
35° V. Esposito

2
-
0

Conclusa

14° S. D'Agostino
35° V. Esposito

Conclusa

15'
30'
45'
60'
75'
90'
Cronaca a cura di: Gabriele Campa
Mostra dettagli:

Un Taranto elegante quello visto contro la Sarnese. Il tridente dei fantasisti over, con l'innesto dal primo minuto del nuovo arrivato Esposito, dà i suoi frutti regalando ai propri tifosi momenti di "calcio champagne". Tenendo in considerazione l'altra faccia della medaglia tuttavia, bisogna parlare di una squadra che concretizza meno di quanto crea, forse a causa della prolungata astinenza al gol dei centravanti Favetta e soprattutto Croce che anche oggi si è divorato un'occasione apparentemente semplice da realizzare. Il match termina prima di iniziare con gli ospiti che non fanno mai capolino dalle parti del portiere Antonino ed il Taranto al 14' è già in vantaggio grazie alla dodicesima rete stagionale del capocannoniere del girone, Stefano D'Agostino. Gli uomini di Panarelli non si cullano sugli allori e continuano a macinare gioco divertendo e divertendosi. Il raddoppio di Esposito è da vedere e rivedere con il numero dieci rossoblu che da fermo supera due uomini con una finta di corpo e scarica un sinistro sul quale Mennella non può far nulla. Favetta gioca bene, ma soprattutto è generosissimo. Anche oggi il centravanti campano mette a referto un assist e tante occasioni in cui solo la sfortuna gli impedisce di realizzare la tanto agognata rete. Il secondo tempo, come spesso succede, vede un Taranto che rifiata e che amministra il gioco pur continuando a sciorinare un calcio di categorie superiori. Nell'ultimo minuto, come anzidetto, il Taranto potrebbe calare il tris ma il tocco ravvicinato di Croce è impreciso. Sarnese praticamente non pervenuta in fase offensiva dalla quale, tuttavia, non ci si poteva aspettare molto di più. Il Taranto per effetto dei risultati maturati sugli altri campi rosicchia altri due punti al Picerno, che viene fermato sul risultato di 0-0 contro il Gragnano. La classifica ora vede i lucani primi ad un solo punto di distanza dal Cerignola, che ottiene la vittoria in rimonta contro il Sorrento con un gol al 90', e a cinque punti dal Taranto che ha un match da recuperare (il 30 Gennaio a Bitonto). Per la Sarnese risultato indolore grazie alle sconfitte di Sorrento, Pomigliano e Granata.

Fine delle ostilità, Taranto batte Sarnese 2-0. Tra qualche minuto commento finale e pagelle.

90'+3
Incornata di Croce che finisce un paio di metri sopra la traversa.

90'+3
Un colpo di tacco volante di Roberti viene respinto da un difensore ad un passo dalla linea di porta.

90'+3
Quarto cambio Sarnese: esce Giovanni Pantano ed entra Simone Sanna.

90'
Clamorosa occasione sbagliata da Croce che ad un metro dalla porta manda la palla al lato.

84'
Terzo cambio Sarnese: esce Francesco Rossi ed entra Andrea Cassata.

84'
Un tiro dai trenta metri di Menna termina alto sopra la traversa. 

81'
Sostituzione per la Sarnese: esce Ilario Lepre ed entra Francesco Sellitti.

78'
Ultimo cambio per il Taranto: esce accompagnato dalla solita standing ovation Stefano D'Agostino ed entra il nuovo acquisto Fabrizio Roberti.

75'
Cambio tra under nel Taranto: esce Angelo Bonavolontà ed entra Cosimo Salatino.

75'
Uno due tra Bonavolontà e Manzo con quest'ultimo che scarica fuori dallo specchio un destro potente.

72'
Terza sostituzione per il Taranto: esce Vittorio Esposito ed entra Emiliano Massimo.

71'
Sostituzione per gli ospiti: esce Francesco Muollo ed entra Nunzio Crispini.

71'
Ammonito Ilario Lepre per gioco falloso.

70'
D'Agostino si smarca splendidamente da un difensore ma il suo sinistro è troppo centrale.

65'
Secondo cambio per i padroni di casa: esce Ciro Favetta ed entra Antonio Croce.

63'
Un destro di Di Senso smarcatosi grazie ad una bella finta viene deviato in corner.

61'
Primo cambio per il Taranto: esce Fabio Oggiano ed entra Sebastian Di Senso.

56'
Ammonito Michele Girardi per una scivolata ai danni di D'Agostino.

55'
Potente destro dal limite dell'area di D'Agostino, palla fuori di poco.

53'
Colpo di tacco di Maione con palla che finisce abbondantemente al lato.

46'
Riparte il match tra Taranto e Sarnese.

Fine della prima frazione di gioco. Nei primi 45 minuti una Sarnese in completa balìa di uno dei migliori Taranto visti fino ad ora.

45'+1
Assegnati due minuti di recupero.

45'
Un bolide dai venti metri di Manzo viene neutralizzato in parata plastica da Mennella.

43'
Uno sfortunato Favetta supera con una finta il proprio marcatore,  ma il suo tiro viene respinto ancora una volta.

39'
Grande combinazione tra Ferrara ed Esposito. Il cross del terzino trova la testa di Favetta che non riesce ad imprimere la forza necessaria per segnare.

35'
Il Taranto raddoppia! Vittorio Esposito sfrutta l'assist di D'Agostino e supera il difensore con una finta fulminea. Il suo sinistro non lascia scampo a Mennella.

33'
Tiro dal limite dell'area di Favetta deviato in angolo da un avversario.

26'
Azione funambolica di Esposito che dalla linea di fondo impensierisce Mennella. L'estremo difensore si rifugia in corner.

23'
Punizione dai 25 metri di Maione, blocca facilmente Antonino.

19'
Sinistro dalla distanza di D'Agostino. Nessun problema per Mennella.

14'
Il Taranto passa in vantaggio! Stupenda azione di Ciro Favetta che supera con una finta il proprio marcatore e consegna a D'Agostino una palla da insaccare facilmente. Portiere spiazzato dal capocannoniere del girone.

10'
Un insidioso tiro-cross di Ciro Favetta percorre tutta l'area di rigore senza essere raccolto da nessun compagno.

4'
Taranto subito pericoloso con un cross di Ferrara che viene vanificato da una carica sul portiere ad opera di Favetta.

1'
Fischio d'inizio  allo "Iacovone".

Dopo aver saltato (a causa del maltempo) la gara in trasferta con il Bitonto, il Taranto vuole conquistare la vittoria per non allontanare le prime due classe: Picerno e Cerignola. La Sarnese viene dal pareggio della partita interna con il Gravina e va allo Iacovone con la speranza di allungare la striscia di risultati positivi. A dirigere la sfida sarà il signor Giuseppe Vingo.
Taranto
IN CAMPO (4-2-3-1)
V. Antonino
S. Pelliccia
V. Di Bari
D. Menna
A. Ferrara
S. Manzo
A. Bonavolontà 75°
V. Esposito 35° 72°
S. D'Agostino 78° 14°
F. Oggiano 61°
C. Favetta 65°

IN PANCHINA
P. Pellegrino
D. Bova
G. Carullo
E. Massimo 72°
G. Guadagno
F. Roberti 78°
A. Croce 65°
C. Salatino 75°
S. Di Senso 61°
Allenatore
Luigi Panarelli
Sarnese
IN CAMPO (4-3-3)
G. Mennella
13 D. Tortora
F. Rossi 84°
G. Adamo
M. Girardi 56°
A. Sannia
G. Pantano 93°
F. Muollo 71°
I. Lepre 71° 81°
V. Maione
M. Langella

IN PANCHINA
G. Scognamiglio
S. Siciliano
R. Maiorano
L. Mariani
G. De Simone
N. Crispini 71°
A. Cassata 84°
S. Sanna 93°
F. Sellitti 81°
Allenatore
Pompilio Cusano

4-2-3-1

Arbitro: Giuseppe Vingo

4-3-3

Antonino
Mennella
Pelliccia
13 Tortora
Di Bari
Rossi
Menna
Adamo
Ferrara
Girardi
Manzo
Sannia
Bonavolontà
Pantano
Esposito
Muollo
D'Agostino
Lepre
Oggiano
Maione
Favetta
Langella

Il grafico rappresenta le formazioni iniziali delle squadre.

Pagelle a cura di: Gabriele Campa

Arbitro
Giuseppe Vingo 6.0
Gara diretta senza problemi. Estremamente scrupoloso nel far rispettare la posizione di battuta su tutte le palle inattive.

Taranto
Allenatore: Luigi Panarelli 7.0
Giusta la scelta di schierare un attacco completamente over.
Vittorio Antonino (POR): 6.0
Poco impegnato, da segnalare solo un'uscita a vuoto che per sua fortuna non è stata fatale.
Salvatore Pelliccia (DIF): 7.0
Domina la fascia destra con le sue scorribande offensive, ma anche difensivamente non sbaglia nulla.
Vito Di Bari (DIF): 6.5
Quasi mai impegnato, riesce a distinguersi per la propria solidità e visione di gioco.
Damiano Menna (DIF): 6.0
Tiene bene la posizione ed è sempre concentrato.
Antonio Ferrara (DIF): 6.5
Annulla Rossi che ha provato in tutti i modi a proporsi offensivamente. Prestazione ottima.
Stefano Manzo (CEN): 8.0
Padrone assoluto del centrocampo.
Angelo Bonavolontà (CEN): 5.5
Timido nei contrasti ed impacciato negli appoggi.
Vittorio Esposito (ATT): 7.0
Fatica ad entrare in partita, ma con il gol si sblocca e si esibisce in grandi giocate.
Stefano D'Agostino (ATT): 7.5
Oltre al gol offre azioni da categorie superiori. E' il catalizzatore del gioco rossoblu.
Fabio Oggiano (ATT): 7.0
Grande dinamismo e pregevoli giocate per l'esterno sardo.
Ciro Favetta (ATT): 7.5
Inventa il primo gol con una grande giocata ed un assist al bacio. Il resto della sua partita è caratterizzato dalla sua proverbiale grinta da lottatore.
Emiliano Massimo (CEN): 6.5
Porta in campo la sua eccelsa qualità smistando palloni precisi per i suo compagni e mettendosi in mostra con ottimi dribbling.
Fabrizio Roberti (ATT): s.v.
Tanta voglia di farsi vedere per l'ultimo arrivato in casa Taranto, ma gioca troppo poco per valutarlo.
Antonio Croce (ATT): 5.0
Non dà segni della sua presenza in campo, se non per un gol fallito che sembrava impossibile da sbagliare.
Cosimo Salatino (ATT): 6.0
Dà freschezza e ci mette tanta buona volontà.
Sebastiano Di Senso (ATT): 6.0
Entra bene in partita con il suo dinamismo e le sue finte spesso efficaci.
Sarnese
Allenatore: Pompilio Cusano 5.5
Con gli uomini che ha a disposizione è costretto ad impostare la partita in maniera ultra difensiva, ma la sua scelta non viene premiata.
Guido Mennella (POR): 6.5
Sui gol è incolpevole e si fa notare per una grande parata su un tiro potente di Manzo.
Daniele Tortora (DIF): 6.5
Buona partita in entrambe le fasi.
Francesco Rossi (DIF): 5.0
Non riesce mai ad impensierire la difesa avversaria.
Gianpiero Adamo (DIF): 5.0
Non riesce a contenere Oggiano e dà poco appoggio in fase offensiva.
Michele Girardi (DIF): 5.0
Partita condizionata dall'errore su Favetta da cui scaturisce il primo gol.
Andrea Sannia (CEN): 5.0
Partita evanescente, non si fa mai notare.
Giovanni Pantano (CEN): 6.0
Soffre terribilmente a contenere Esposito ma in appoggio si fa notare per alcuni ottimi allunghi.
Francesco Muollo (CEN): 5.0
Partita ordinata ma senza spunti degni di nota.
Ilario Lepre (ATT): 5.0
Svaria su tutto l'arco dell'attacco ma non punge. Inconcludente.
Vincenzo Maione (ATT): 6.5
Si fa in quattro per mettere in difficoltà la fdifesa del Taranto, non ci riesce quasi mai ma il suo impegno e la sua generosità sono lodevoli.
Matteo Langella (CEN): 6.5
E' il faro del centrocampo, ordinato e preciso nell'impostazione.
Nunzio Crispini (ATT): 5.0
Dà freschezza alla propria squadra, ma nulla più.
Andrea Cassata (CEN): s.v.
Simone Sanna (CEN): s.v.
Francesco Sellitti (ATT): s.v.
Un Taranto elegante quello visto contro la Sarnese. Il tridente dei fantasisti over, con l'innesto dal primo minuto del nuovo arrivato Esposito, dà i suoi frutti regalando ai propri tifosi momenti di "calcio champagne". Tenendo in considerazione l'altra faccia della medaglia tuttavia, bisogna parlare di una squadra che concretizza meno di quanto crea, forse a causa della prolungata astinenza al gol dei centravanti Favetta e soprattutto Croce che anche oggi si è divorato un'occasione apparentemente semplice da realizzare. Il match termina prima di iniziare con gli ospiti che non fanno mai capolino dalle parti del portiere Antonino ed il Taranto al 14' è già in vantaggio grazie alla dodicesima rete stagionale del capocannoniere del girone, Stefano D'Agostino. Gli uomini di Panarelli non si cullano sugli allori e continuano a macinare gioco divertendo e divertendosi. Il raddoppio di Esposito è da vedere e rivedere con il numero dieci rossoblu che da fermo supera due uomini con una finta di corpo e scarica un sinistro sul quale Mennella non può far nulla. Favetta gioca bene, ma soprattutto è generosissimo. Anche oggi il centravanti campano mette a referto un assist e tante occasioni in cui solo la sfortuna gli impedisce di realizzare la tanto agognata rete. Il secondo tempo, come spesso succede, vede un Taranto che rifiata e che amministra il gioco pur continuando a sciorinare un calcio di categorie superiori. Nell'ultimo minuto, come anzidetto, il Taranto potrebbe calare il tris ma il tocco ravvicinato di Croce è impreciso. Sarnese praticamente non pervenuta in fase offensiva dalla quale, tuttavia, non ci si poteva aspettare molto di più. Il Taranto per effetto dei risultati maturati sugli altri campi rosicchia altri due punti al Picerno, che viene fermato sul risultato di 0-0 contro il Gragnano. La classifica ora vede i lucani primi ad un solo punto di distanza dal Cerignola, che ottiene la vittoria in rimonta contro il Sorrento con un gol al 90', e a cinque punti dal Taranto che ha un match da recuperare (il 30 Gennaio a Bitonto). Per la Sarnese risultato indolore grazie alle sconfitte di Sorrento, Pomigliano e Granata.
-
Possesso palla
-
2
Tiri totali
-
2
Tiri specchio
-
-
Tiri respinti
-
-
Legni
-
-
Corner
-
-
Falli
-
-
Fuorigioco
-
-
Ammoniti
2
-
Espulsi
-

Taranto-Sarnese 2-0

MARCATORI: 14' D'Agostino (T), 35' Esposito (T).
TARANTO (4-2-3-1): Antonino 6; Pelliccia 7, Di Bari 6,5, Menna 6, Ferrara 6,5; Manzo 8, Bonavolontà 5,5 (75' Salatino 6) ; Esposito 7 (72' Massimo 6,5) , D'Agostino 7,5 (78' Roberti sv) , Oggiano 7 (61' Di Senso 6) ; Favetta 7,5 (65' Croce 5) .
A disposizione: Pellegrino, Bova, Carullo, Guadagno.
Allenatore: Luigi Panarelli 7.
SARNESE (4-3-3): Mennella 6,5; Tortora 6,5, Rossi 5 (84' Cassata sv) , Adamo 5, Girardi 5; Sannia 5, Pantano 6 (90' Sanna sv) , Muollo 5 (71' Crispini 5) ; Lepre 5 (81' Sellitti sv) , Maione 6,5, Langella 6,5.
A disposizione: Scognamiglio, Siciliano, Maiorano, Mariani, De Simone.
Allenatore: Pompilio Cusano 5,5.
ARBITRO: Giuseppe Vingo 6
NOTE: nessuna
AMMONITI: 56' Girardi (S); 71' Lepre (S).
ESPULSI: nessuno.
ANGOLI: 0-0.
RECUPERO: pt 0, st 0