Serie B 2018-2019
Serie B 2018-2019
Tempo reale
Tempo reale
11° giornata Serie B 2018-2019

Stadio Adriatico - Giovanni Cornacchia

5 novembre 2018 ore 21:00

Arbitro: Aleandro Di Paolo

Pescara

4° L. Mancuso
22° A. Gravillon
90° +6 F. Del Sole
90° F. Del Sole

4
-
2

Conclusa

Lecce

45° +2 S. Palombi
68° A. Tabanelli
4° L. Mancuso
22° A. Gravillon
90° +6 F. Del Sole
90° F. Del Sole

Lecce


2
45° +2 S. Palombi
68° A. Tabanelli

Conclusa

15'
30'
45'
60'
75'
90'
Cronaca a cura di: Stefano Buda
Mostra dettagli:

Il Pescara si riprende la testa della classifica, battendo il Lecce per 4-2 all'Adriatico, al termine di una gara pirotecnica e spettacolare. Partita incredibile, con i padroni di casa in vantaggio di due reti con Mancuso e Gravillon. Gli ospiti rischiano di affondare e invece trovano la rete con Palombi in chiusura di tempo. I salentini hanno il merito di rientrare in campo con coraggio e determinazione. Restano con un uomo in meno, ma trovano comunque il pari con Tabanelli. La gara si innervosisce e fioccano i cartellini. Gli ospiti restano in nove, ma il Pescara fatica a trovare gli spazi. Ci pensa allora il neo entrato Del Sole a sbloccare, con una perla d'alta scuola. E' lo stesso Del Sole, con una poderosa ripartenza, a fissare la gara sul 4-2. Bravo il Pescara a crederci fino alla fine, nonostante qualche pausa di troppo. Onore anche al Lecce, che nella fase centrale dell'incontro ha messo alle corde i padroni di casa.

E' finita all'Adriatico: Pescara batte Lecce 4-2. Gara incredibile e spettacolare

90'+7
Splendida ripartenza dell'attaccante del Pescara che fa mezzo campo di corsa e batte Vigorito

90'+6
Gol di  Ferdinando Del Sole: 4-2

90'+6
Espulso Pillon per proteste

90'+5
Punizione per il Lecce. Ultimi assalti

90'+4
ammonito Ferdinando Del Sole 

90'+3
ammonito Antonio Balzano per proteste

90'+3
Tensione altissima in campo. Il Lecce ci prova in nove

90'+2
Partita senza un attimo di respiro

90'+2
Cinque minuti di recupero

90'+2
Clamoroso Monachello, che solo davanti a Vigorito, lanciato a rete, frana a terra da solo

90'
Capolavoro di Nando Del Sole, che lavora un pallone in area sulla destra, si accentra e lascia partire un missile potente e preciso che si insacca alla destra di Vigorito: 3-2

89'
Gol del Pescara con Del Sole: 3-2

86'
Ci prova Del Sole dalla distanza: sfiora il palo, con Vigorito che controlla

84'
Ultimo cambio nel Pescara: esce Manuel Marras ed entra Ferdinando Del Sole

84'
Botta rasoterra di Memushaj da trenta metri: fuori di poco

83'
Crecco, al centro dell'area, in ritardo di un soffio sul cross di Balzano

80'
Il Pescara ci prova, ma prima Memushaj e poi Mancuso non trovano lo specchio

78'
Sostituzione Pescara: esce José Machin ed entra Gaetano Monachello

77'
Secondo giallo per Biagio Meccariello che atterra Mancuso lanciato a rete: altra espulsione. Lecce in nove

76'
Altra espulsione per il Lecce che adesso rimane in nove.

75'
Il Pescara riprende ad attaccare, ma ora il Lecce chiude tutti gli spazi. Non è facile trovare varchi per i giocatori in maglia biancazzurra

73'
Sostituzione nel Lecce: esce Andrea La Mantia ed entra l'ex Filippo Falco

72'
Sostituzione Pescara: esce Mirko Antonucci ed entra Luca Crecco

69'
Il Lecce non muore mai. Il Pescara è calato vistosamente. I salentini continuano ad attaccare. Non si nota l'uomo in meno

68'
Pareggio del Lecce con Tabanelli, che incorna di testa sul cross di Fiamozzi

62'
Tirpo potente ma fuori misura di Marco Mancosu dalla distanza

62'
Il Lecce, anche in dieci, non molla. Il Pescara sciupa in avanti

58'
Sostituzione Lecce: esce Manuel Scavone ed entra Torromino

56'
Ammonito José Machin

55'
Ancora un brivido in area del Lecce, con la palla che attraversa tutta l'area e Campagnaro è in ritardo di un soffio

54'
Marras pericoloso sulla destra, corner per il Pescara

54'
Si complica la vita il Lecce che ora gioca con un uomo in meno

53'
Il Lecce rimane in dieci.

53'
Secondo giallo per Marco Calderoni, che viene espulso per un plateale atterraggio di Marras lanciato sulla fascia

52'
Lecce vicino al pari anche sugli sviluppi del corner: Fiorillo salva su Scavone

51'
Traversa di La Mantia di testa a portiere battuto. Poi Fiorillo manda in corner

46'
Stessi ventidue in campo

46'
Secondo tempo iniziato. Lecce in avanti

Gara dominata dal Pescara nel primo tempo. I padroni di casa hanno però il torto di non chiudere la partita e di concedere il gol agli avversari in chiusura. Il Lecce, dopo un avvio shock, ha avuto il merito di restare a galla e di trovare una rete che potrebbe risultare fondamentale nella ripresa

45'+2
Gol del Lecce con Palombi: 2-1. Punizione battuta da Petriccione dalla tre quarti, mischia furibonda in area, la palla carambola dalle parti di Palombi che a porta vuota mette in rete e riapre la partita

45'+2

Due minuti di recupero


45'
Memushaj in profondità per Mancuso, Vigorito sceglie bene il tempo in uscita e salva 

40'
Pericoloso il Lecce con Fiamozzi che affonda sulla destra, Del Grosso si lascia superare: velo di Tabanelli e tocco di  Simone Palombi. Di poco fuori

39'
Pescara micidiale sulle fasce: affonda su entrambe le corsie e scivola a meraviglia da un lato all'altro. Pericoloso Antonucci dalla sinistra, che però non trova compagni pronti ad intervenire in mezzo all'area

37'
Vibranti proteste dei giocatori del Lecce che reclamano il rigore per un presunto fallo di Campagnaro su Palombi, ma per Di Paolo è solo corner

35'
Ammonito Hugo Campagnaro per un brutto fallo di gioco

35'
Gravillon si rialza e  prova a restare in campo

34'
A terra Gravillon. Si alza dalla panchina Perrotta. Sarebbe una grave perdita per la difesa biancazzurra. Il colored pescarese è un pilastro del reparto arretrato

32'
Calcio d'angolo battuto da Gaston Brugman, caricato Vigorito al centro dell'area

31'
Spettacolo Pescara, con la combinazione chirurgica Mancuso-Antonucci, sulla sinistra, chiusa in corner dalla difesa leccese

29'
Ci prova Palombi dal limite, tiro alle stelle

25'
Pescara padrone del campo, il Lecce ha rischiato di uscire di scena

25'
Il Pescara rischia di dilagare: Campagnaro innesca Antonucci sulla sinistra, palla in mezzo per l'accorrente Mancuso che alza troppo

24'
Raddoppio dei padroni di casa: è Memushaj, dalla bandierina, a mettere un delizioso pallone al centro dell'area, irrompe Gravillon che di piatto batte Vigorito

22'
Raddoppio del Pescara con goal di Andrew Gravillon

21'
Ammonito Marco Calderoni per gioco falloso

20'
Calcio d'angolo battuto da Jacopo Petriccione, Tabanelli anticipato di un soffio. Ancora corner con Petriccione dalla bandierina: altro corner. Sempre Petriccione in battuta, Fiorillo respinge e la difesa libera

18'
Memushaj per Mancuso, che se ne va sulla sinistra e mette in mezzo. Un difensore leccese anticipa di un soffio Antonucci

17'
Il Lecce prova a reagire, ma la sua manovra si infrange contro la mediana abruzzese che fa grande densità e innesca le pericolose ripartenze degli esterni.

15'
Ammonito Biagio Meccariello, costretto a stendere Marras che stava ripartendo pericolosamente 

14'
Tiro di Mancosu dalla distanza, debole e centrale per Fiorillo

10'
Marras semina il panico sulla destra e dispensa spettacolo: colpo di tacco geniale per l'accorrente Balzano, poi l'azione sfuma

9'
Ancora il Pescara pericoloso sulla destra, con un'azione fotocopia portata avanti questa volta da Balzano, con Mancuso che per poco non fa il bis

7'
Palombi penetra in area, approfittando dell'errore di Del Grosso, ma viene chiuso da un difensore avversario

4'
Pescara in vantaggio ! Lavora un buon pallone Marras sulla destra, splendido cross di Memushaj dalla corsia esterna e incornata imperiosa di Mancuso che lascia di stucco Vigorito: 1-0 

4'
Gol del Pescara con Mancuso su assist di Memushaj

2'
Lancio di Del Grosso per Antonucci sulla sinistra, controlla Fiamozzi

1'
Partiti. Pescara in maglia biancazzurra, Lecce con la casacca nera. Calcio d'inizio battuto dai padroni di casa con Mancuso

Nel posticipo dell'undicesima giornata di serie B il Pescara di Pillon, sorpassato in classifica dal Palermo, tenta il ritorno in vetta all'Adriatico contro il Lecce. I giallorossi di Liverani si presentano in Abruzzo privi di due ex di lusso: Cesare Bovo e Stefano Pettinari sono fermi ai box per infortunio. In campo, dal primo minuto, altri due ex del Pescara: i terzini Fiamozzi e Venuti. Squadre che si assomigliano, con giocatori che sanno fare male in attacco. Tra gli abruzzesi occhio al tridente composto dal bomber Mancuso, affiancato dagli esterni Marras e Antonucci. Nel Lecce tandem offensivo formato da La Mantia e Palombi, con Mancosu a supporto. 

Profumo di alta classifica allo stadio Adriatico, per il posticipo di giornata in programma lunedì sera, tra il Pescara capolista e il Lecce quinto in graduatoria. Appena tre punti separano le due squadre e i giallorossi di Liverani, vera rivelazione di questa prima parte del campionato, tenteranno l'aggancio. Gli abruzzesi, dopo la prima sconfitta della stagione, in casa contro il Cittadella, hanno riacquistato punti e morale a Cosenza, dove hanno agguantato un prezioso pareggio in extremis. Contro il Lecce, per tornare alla vittoria, sarà però fondamentale essere meno leziosi, ritrovando il cinismo e la determinazione di inizio campionato. Sul fronte opposto, tuttavia, c'è una compagine salentina lanciatissima, reduce da un'importante vittoria interna contro il Crotone e da un pari in rimonta, fuori casa, contro i cugini del Foggia. Folta colonia di ex nella squadra giallorossa: Pettinari, Bovo, Falco, Fiamozzi, Venuti e Di Matteo. Molti di loro hanno il dente avvelenato e faranno di tutto per regalare un dispiacere al pubblico di casa. Tanta qualità in mezzo al campo, tra due squadre che prediligono un calcio propositivo. Ci sono tutti gli ingredienti per assistere ad un posticipo spettacolare.

Pescara
IN CAMPO (4-3-3)
1 V. Fiorillo
14 A. Balzano 93°
2 H. Campagnaro 35°
5 A. Gravillon 22°
3 C. Del Grosso
10 J. Machin 56° 78°
16 G. Brugman Duarte
8 L. Memushaj 22°
19 M. Marras 84°
7 L. Mancuso
26 M. Antonucci 72°

IN PANCHINA
12 E. Kastrati
32 S. Farelli
15 E. Elizalde
6 G. Scognamiglio
23 M. Perrotta
30 F. Kanouté
20 A. Palazzi
28 F. Melegoni
25 L. Crecco 72°
17 A. Cocco
29 F. Del Sole 94° 90° 96° 84°
9 G. Monachello 78°
Allenatore
Giuseppe Pillon
Lecce
IN CAMPO (4-3-1-2)
22 M. Vigorito
25 L. Venuti
27 M. Calderoni 21° 53° 53°
37 B. Meccariello 15° 77° 76°
28 R. Fiamozzi 68°
23 A. Tabanelli 68°
4 J. Petriccione
39 M. Scavone 58°
8 M. Mancosu
14 S. Palombi 47°
93 A. La Mantia 73°

IN PANCHINA
1 M. Bleve
32 J. Milli
15 A. Marino
10 F. Lepore
3 L. Di Matteo
13 T. Haye
29 M. Armellino
6 A. Arrigoni
24 R. Tsonev
11 G. Torromino 58°
20 F. Falco 73°
18 E. Dubickas
Allenatore
Fabio Liverani

4-3-3

Arbitro: Aleandro Di Paolo

4-3-1-2

1 Fiorillo
22 Vigorito
14 Balzano
25 Venuti
2 Campagnaro
27 Calderoni
5 Gravillon
37 Meccariello
3 Del Grosso
28 Fiamozzi
10 Machin
23 Tabanelli
16 Brugman Duarte
4 Petriccione
8 Memushaj
39 Scavone
19 Marras
8 Mancosu
7 Mancuso
14 Palombi
26 Antonucci
93 La Mantia

Il grafico rappresenta le formazioni iniziali delle squadre.

Pagelle a cura di: Stefano Buda

Arbitro
Aleandro Di Paolo 5.5
I due doppi gialli, che valgono due espulsioni per il Lecce, appaiono del tutto meritati. Riesce a gestire al meglio la gara per gran parte dell'incontro. Va nel pallone negli ultimi minuti, quando la tensione sale alle stelle. Il bilancio finale dei cartellini è eccessivo

Pescara
Allenatore: Giuseppe Pillon 6.5
Prepara la gara nel modo migliore e il Pescara della prima mezz'ora è roba da stropicciarsi gli occhi. Grave la lunga pausa evidenziata nella ripresa, quando i biancazzurri arretrano pericolosamente e soffrono gli attacchi salentini. Ha il coraggio di buttare nella mischia il gioiellino Del Sole, che risolve la gara con due autentiche perle
Vincenzo Fiorillo (POR): 6.0
Non irresistibile sul primo gol del Lecce, incolpevole sulla rete del pareggio. E' attento e reattivo su un paio di conclusioni velenose dei salentini
Antonio Balzano (DIF): 6.5
Nel primo tempo è in gran spolvero, sia in fase di appoggio su Marras che sul piano del contenimento. Cala leggermente nella ripresa, ma il suo carattere e la sua esperienza risultano fondamentali per gestire un finale delicato
Hugo Armando Campagnaro (DIF): 6.0
Soffre la rapidità degli attaccanti avversari e le accelerazioni di Mancosu, ma tiene botta senza concedere troppo
Andrew Gravillon (DIF): 7.0
Una diga in difesa. Altra prestazione priva di sbavature, impreziosita dalla rete del momentaneo 2-0
Cristiano Del Grosso (DIF): 5.5
Nel primo tempo sbaglia diversi agganci e facili appoggi. Nella ripresa, proprio dalle sue parti, nasce la gran giocata di Fiamozzi per Tabanelli che vale il gol dell'illusorio pareggio leccese
José Machin (CEN): 6.0
Meno brillante del solito, ma sempre prezioso in fase di costruzione
Gaston Brugman Duarte (CEN): 6.5
Illumina il gioco e recupera palloni. Ormai è una certezza di questo campionato
Ledian Memushaj (CEN): 6.5
Primo tempo di altissimo livello: dai suoi piedi nascono i gol che portano sul doppio vantaggio il Pescara. Nella ripresa accusa un calo, ma non si sottrae dalla battaglia
Manuel Marras (ATT): 6.5
Devastante nella prima frazione, non può reggere quei ritmi per novanta minuti. Se iniziasse a inquadrare anche la porta sarebbe un giocatore di categoria superiore
Leonardo Mancuso (ATT): 7.0
Uno splendido gol, sempre nel vivo del gioco, una spina costante nella difesa del Lecce
Mirko Antonucci (CEN): 6.0
Ara la fascia con grande intensità e si sacrifica molto anche in fase di copertura. Giocatore prezioso che ha ancora ampi margini di miglioramento
Luca Crecco (CEN): 6.0
Entra bene in campo e mette nuova benzina nel serbatoio della squadra
Ferdinando Del Sole (ATT): 8.0
E' l'eroe della serata. Giusto il tempo di entrare e regala due magnifiche reti che mandano il pubblico in delirio
Gaetano Monachello (ATT): 5.5
Incide poco in attacco e nel finale si divora un gol facile facile crollando inspiegabilmente a terra da solo davanti a Vigorito
Lecce
Allenatore: Fabio Liverani 5.5
L'approccio della sua squadra è disastroso. Il Lecce nella prima mezz'ora rischia l'imbarcata. La squadra però ha il carattere del suo allenatore e non molla mai. Nell'intervallo lavora bene sulla testa dei suoi ragazzi, che rientrano in campo con un altro piglio. Quando la missione pareggio sembra a portata di mano, è Nando Del Sole a rovinargli la festa
Mauro Vigorito (POR): 6.5
Può poco sulle quattro reti del Pescara, mentre disinnesca diversi assist velenosi degli avversari. Decisivo, nel primo tempo, in uscita su Mancuso
Lorenzo Venuti (DIF): 5.5
Nella prima mezz'ora va in grande affanno e non riesce a neutralizzare le geometrie del Pescara. Meglio nella ripresa, anche se sul primo gol di Del Sole è costretto ad arrendersi
Marco Calderoni (DIF): 5.0
Dopo l'avvio shock rientra in partita e nella ripresa spinge con decisione. Macchia la sua gara con due gialli meritati, che però lasciano in grande difficoltà la sua squadra
Biagio Meccariello (DIF): 4.5
Il Pescara dalle sue parti fa il bello e il cattivo tempo per mezz'ora. Quando la gara sembra mettersi sui binari giusti, non esita ad atterrare platealmente Mancuso guadagnandosi il secondo giallo. E' l'episodio che costringe il Lecce ad alzare bandiera bianca
Riccardo Fiamozzi (DIF): 6.0
E' un ex e si vede che vuole fare bella figura di fronte a quella che fino allo scorso anno è stata la sua squadra: determinato in difesa, propositivo in fase di costruzione, serve a Tabanelli uno splendido assist che vale il momentaneo pareggio
Andrea Tabanelli (CEN): 6.5
Una splendida rete, tanto movimento e quella imprevedibilità di cui ha un gran bisogno la sua squadra. Se fosse più continuo nei novanta minuti sarebbe l'arma in più dei salentini
Jacopo Petriccione (CEN): 6.5
Mente e cuore dei giallorossi. Dai suoi piedi passano tutte le giocate del Lecce. E' il Modric dei salentini
Manuel Scavone (CEN): 6.0
Battaglia come può a metà campo, sfiora il gol ed è uno degli ultimi ad arrendersi. Esce dal campo per esaurimento benzina
Marco Mancosu (CEN): 6.0
Sempre pericoloso tra le linee, senza però risultare determinante. Vede la porta come pochi, ma è troppo timido nel cercare la rete
Simone Palombi (ATT): 6.5
Lotta e sgomita in attacco dall'inizio alla fine, anche quando, nella prima mezz'ora, si trova a predicare nel deserto. Bravo a crederci, nel finale di primo tempo, quando il suo gol riapre la partita
Andrea La Mantia (ATT): 6.0
Una traversa e poco altro. Tanto talento che però non viene sfruttato a sufficienza
Giuseppe Torromino (ATT): 5.5
Discreto impatto sulla partita
Filippo Falco (ATT): 6.0
Vivacizza il gioco del Lecce, ma nel finale si intestardisce troppo nel cercare la soluzione personale

Gli highlights saranno disponibili a breve.

-
Possesso palla
-
12
Tiri totali
19
4
Tiri specchio
2
-
Tiri respinti
-
-
Legni
1
3
Corner
5
-
Falli
-
-
Fuorigioco
-
4
Ammoniti
4
-
Espulsi
2

Pescara-Lecce 4-2

MARCATORI: 4' Mancuso (P), 22' Gravillon (P), 45+2' Palombi (L), 68' Tabanelli (L), 90' Del Sole (P), 90+6' Del Sole (P).
PESCARA (4-3-3): Fiorillo 6; Balzano 6,5, Campagnaro 6, Gravillon 7, Del Grosso 5,5; Machin 6 (78' Monachello 5,5) , Brugman Duarte 6,5, Memushaj 6,5; Marras 6,5 (84' Del Sole 8) , Mancuso 7, Antonucci 6 (72' Crecco 6) .
A disposizione: Kastrati, Farelli, Elizalde, Scognamiglio, Perrotta, Kanouté, Palazzi, Melegoni, Cocco.
Allenatore: Giuseppe Pillon 6,5.
LECCE (4-3-1-2): Vigorito 6,5; Venuti 5,5, Calderoni 5, Meccariello 4,5, Fiamozzi 6; Tabanelli 6,5, Petriccione 6,5, Scavone 6 (58' Torromino 5,5) ; Mancosu 6; Palombi 6,5, La Mantia 6 (73' Falco 6) .
A disposizione: Bleve, Milli, Marino, Lepore, Di Matteo, Haye, Armellino, Arrigoni, Tsonev, Dubickas.
Allenatore: Fabio Liverani 5,5.
ARBITRO: Aleandro Di Paolo 5,5
NOTE: nessuna
AMMONITI: 15' Meccariello (L); 21' Calderoni (L); 35' Campagnaro (P); 53' Calderoni (L); 56' Machin (P); 77' Meccariello (L); 90' Balzano (P); 90' Del Sole (P).
ESPULSI: 53' Calderoni (L); 76' Meccariello (L).
ANGOLI: 3-5.
RECUPERO: pt 2, st 5