Serie A 2018-2019
Serie A 2018-2019
Tempo reale
Tempo reale
14° giornata Serie A 2018-2019

Stadio Luigi Ferraris

1 dicembre 2018 ore 20:30

Arbitro: Rosario Abisso

Sampdoria

10° D. Praet
25° F. Quagliarella
41° G. Ramirez
70° F. Quagliarella

4
-
1

Conclusa

Bologna

17° A. Poli
10° D. Praet
25° F. Quagliarella
41° G. Ramirez
70° F. Quagliarella
17° A. Poli

Conclusa

15'
30'
45'
60'
75'
90'
Cronaca a cura di: Giulio Zampini
Mostra dettagli:

Finisce il match al Ferraris! Nel gelido freddo di Genova si impone con largo risultato la Sampdoria grazie ad un 4-1 rotondo sia nel risultato che nella prestazione.

Periodo nero per il Bologna, che non vince da fine settembre

A livello individuale benissimo Caprari, Ramirez e Quagliarella: i primi due per la fantasia espressa sotto forma di assist, per l'attaccante preziosa l'ennesima doppietta

88'
Prova a dimostrare il suo senso di freddezza sotto porta Santander tentando la conclusione nell'area avversaria: scarno è il risultato, con la conclusione che finisce sul fondo

86'
Ammonito Bartosz Bereszynski

85'
Sostituzione dettata da Giampaolo: esce Karol Linetty ed entra Jakub Jankto

85'
Spende così l'ultimo cambio il Bologna: esce Andrea Poli ed entra Adam Nagy

79'
Ammonito Karol Linetty per fallo di frustrazione

78'
Tenta di sfondare il muro blucerchiato il Bologna con continui cambi di gioco. Resiste il fortino di Giampaolo, eretto soprattutto sulla coppia Andersen-Tonelli

75'
Prova la conclusione Svanberg dai15 metri: conclusione imprecisa, che finisce alta sul fondo. Riparte la Sampdoria

74'
Guadagna un calcio d'angolo il Bologna, che prova a riaprire una partita che sembra definitivamente chiusa

70'
Ammonito Rodrigo Palacio per un fallo a centrocampo

70'
GOAL! Il quarto della Sampdoria, il secondo di Quagliarella, che di chirurgica precisione insacca a rete nell'angolino basso

68'
Ammonito Federico Santander

65'
Sostituzione in casa Sampdoria: esce Gianluca Caprari ed entra Gregoire André Defrel

65'
Si divora il goal Krejci, che da sotto-porta spara alle stelle una conclusione che poteva riaprire il match

63'
Sostituzione per i ragazzi di Inzaghi: esce Arturo Calabresi ed entra Riccardo Orsolini

63'
Sostituzione per i padroni di casa: esce Ronaldo Vieira ed entra Albin Ekdal

60'
Prova la girata di testa Santander: conclusione debole che finisce sul fondo

57'
Sostituzione in casa Bologna: esce Diego Falcinelli ed entra Rodrigo Palacio

55'
Pareggia la Sampdoria nel conto dei cartellini gialli: ammonito Lorenzo Tonelli

55'
Arriva la prima ammonizione del match: cartellino giallo a Calabresi

46'
Con il fischio dell'arbitro Banti e con l'ulteriore abbassamento della temperatura, inizia il secondo tempo a Marassi

Si conclude il primo tempo fatto di botta, riposta e definitivamente botta: 3-1 per la Sampdoria. Migliore in campo fino ad ora Caprari, sia a livello statistico (due assist per lui) che dal punto di vista della sua importanza nei confronti dei suoi compagni

45'+1
Prova a chiudere definitivamente i conti Caprari con un tiro a giro nel cuore dell'area avversaria: pallone alto sul fondo

43'
Curiosità: i 3 goal blucerchiati sono arrivati da 3 errori dei giocatori rossoblù

41'
GOAL! Aumenta il vantaggio la Sampdoria grazie ad uno tiro a giro di Ramirez, su assist di Caprari, che si insacca a rete

31'
Da sottolineare l'atteggiamento di Ramirez sul 2-1: è grazie al fantasista blucerchiato (che ha pressato Pulgar, costringendolo all''errore) che il pallone è arrivato a Quagliarella. Da li, la freddezza del 35 enne ha fatto il resto

25'
GOAL! Sbaglia Pulgar in fase d'impostazione, regalando il pallone a Quagliarella che da solo, davanti alla porta, sigla facilmente il vantaggio blucerchiato

17'
GOAL! Pareggia i conti il Bologna grazie al tocco decisivo di Poli (l'ex), un tocco quasi fortuito nato dal rocambolesco disordine difensivo nell'area di rigore blucerchiata

17'
Paratona! Nel cuore dell'area avversaria Santander prova la girata di contro-balzo: para in tuffo, egregiamente, Audero, mandando il pallone in goal

15'
Dolce il cross del centrocampista rossoblù in area avversaria che però, peccando di precisione, finisce sul fondo

14'
Punizione per il Bologna dai 25 metri in posizione defilata. Sulla battuta va Pulgar

10'
GOAL! Si porta in vantaggio la Sampdoria con un tap-in vincente sotto porta di Praet. Il merito è tutto di Caprari, l'autore dell'assist: classica serpentina a saltare molteplici avversari, cross preciso e potente (rasoterra), dove arriva Praet a ribattere in rete

10'
FUORIGIOCO! Da un rimpallo fortuito in area blucerchiata arriva il pallone a Krejci, che prova a tirare subendo l'uscita perentoria di Audero. Niente da fare, comunque: l'arbitro ha giustamente alzato la bandierina per fuorigioco

7'
Salta in slalom 3-.4 avversari Caprari, entrando in area di rigore avversaria. Chiuso, all'ultimo, dal garbuglio di gambe rossoblù

6'
Il primo angolo della partita se lo guadagna la Sampdoria

3'
Si guadagna subito un calcio di punizione il Bologna dai 30 metri

1'

Iniziato il match a Marassi tra Sampdoria e Bologna! Tra i padroni di casa confermata la titolarità di Vieira.

Tra le fila degli ospiti, invece, parte dalla panchina Palacio, con conseguente cambio tattico: dal 4-4-2 si passa al 4-3-3, unica punta Santander

Senza vittorie da cinque giornata, la Sampdoria punta sull'effetto-Marassi per tornare al successo contro un Bologna che non sta meglio dei blucerchiati: il risultato pieno, per i rossoblù,  manca da sei turni. Precedenti a Genova in Serie A favorevoli ai doriani, avanti per 23 vittorie a 11; 12 i pareggi. Lo scorso torneo vinse la Samp per 1-0.
Sampdoria
IN CAMPO (4-3-1-2)
1 E. Audero
24 B. Bereszynski 86°
26 L. Tonelli 55°
3 J. Andersen
29 N. Murru
10 D. Praet 10°
4 R. Vieira 63°
16 K. Linetty 85° 79° 70°
11 G. Ramirez 41°
27 F. Quagliarella 25° 70°
17 G. Caprari 65° 10° 43°

IN PANCHINA
72 V. Belec
33 C. Rafael
5 R. Saponara
7 J. Sala
92 G. Defrel 65°
6 A. Ekdal 63°
99 D. Kownacki
22 C. Tavares
14 J. Jankto 85°
15 O. Colley
95 G. Rolando
Allenatore
Marco Giampaolo
Bologna
IN CAMPO (3-5-2)
28 L. Skorupski
33 A. Calabresi 55° 63°
23 L. Danilo
18 F. Helander
14 F. Mattiello
16 A. Poli 85° 17°
5 E. Pulgar
32 M. Svanberg 17°
11 L. Krejci
9 F. Santander 68°
91 D. Falcinelli 57°

IN PANCHINA
1 A. Da Costa
6 N. Paz
7 R. Orsolini 63°
15 I. Mbaye
4 S. De Maio
24 R. Palacio 70° 57°
35 M. Dijks
17 G. Donsah
3 G. Gonzalez
8 A. Nagy 85°
22 M. Destro
30 O. Okwonkwo
Allenatore
Filippo Inzaghi

4-3-1-2

Arbitro: Rosario Abisso

3-5-2

1 Audero
28 Skorupski
24 Bereszynski
33 Calabresi
26 Tonelli
23 Danilo
3 Andersen
18 Helander
29 Murru
14 Mattiello
10 Praet
16 Poli
4 Vieira
5 Pulgar
16 Linetty
32 Svanberg
11 Ramirez
11 Krejci
27 Quagliarella
9 Santander
17 Caprari
91 Falcinelli

Il grafico rappresenta le formazioni iniziali delle squadre.

Pagelle a cura di: Giulio Zampini

Arbitro
Rosario Abisso 5.5
Decisioni discutibili e, purtroppo per lui, molteplici. Vista la serata nera, è fortunato ad aver evitato strani contatti in area

Sampdoria
Allenatore: Marco Giampaolo 7.0
La sua Sampdoria eccelle per qualità di gioco e coralità di manovra. Rispetto al collega avversario di oggi, si vede la sua mano
Emil Audero (POR): 6.5
Para tutto e di più. E sul goal non ha colpe
Bartosz Bereszynski (DIF): 6.0
Non viene sollecitato più di tanto. Partita tutto sommato normale
Lorenzo Tonelli (DIF): 6.5
La giusta spalla del danese, che nel secondo tempo, grazie anche al risultato, primeggia in personalità
Joachim Andersen (DIF): 6.5
Arrivava dall’errore nel derby (fallo in area su Piatek che ha portato il rigore al Genoa) ma non subisce il danno psicologico. Bravo Giampaolo a riconfermarlo
Nicola Murru (DIF): 6.0
Corsa e polmoni per la Sampdoria
Dennis Praet (CEN): 7.0
Si prende responsabilità in fase di costruzione, anche sotto stretta marcatura. E trova la rete capendo prima dove finirà il pallone
Ronaldo Vieira (CEN): 6.0
Classica diga davanti alla difesa: piedi da disturbatore (del gioco altrui) piuttosto che da costruttore (della propria manovra)
Karol Linetty (CEN): 6.0
Non lo vedi, ma lo senti: si chiama lavoro sporco, e Linetty lo fa bene (l'assist del 4-1 è fortuito, nato da una tentata conclusione di Linetty)
Gaston Ramirez (CEN): 7.0
Rimane soltanto a tratti schiacciato dalla densità a centrocampo dei ragazzi di Inzaghi. Per il resto ci mette lo zampino sul momentaneo 2-1 blucerchiato (il pressing su Pulgar ha portato il giocatore rossoblù a regalare il pallone a Quagliarella) e ha regalato l’assist del 3-1
Fabio Quagliarella (ATT): 8.0
“35 anni e non sentirli” è la classica frase, perché classiche sono le sue prestazioni, sempre esemplari. E i goal (e che goal!) sono solo la ciliegina sulla torta
Gianluca Caprari (ATT): 7.5
Le sue serpentine sono da favola: quando parte palla al piede sembra a tratti imprendibile. Ha il merito di aver creato dal nulla le migliori occasioni della Sampdoria. Meritati i due assist
Gregoire André Defrel (ATT): 6.0
Non si fa vedere, la partita a tema difensivo (entra a gara ampiamente decisa) condiziona la sua prestazione. "Sei d'ufficio"
Albin Ekdal (CEN): 6.0
Entra per Vieira per governare il centrocampo e limitare le ripartenze rossoblù: ci riesce, aiutato da un'ottima densità blucerchiata
Jakub Jankto (CEN): s.v.
Entra a gara già nettamente in discesa
Bologna
Allenatore: Filippo Inzaghi 5.0
L'idea del Bologna è quella di creare sistematicamente densità a centrocampo bloccando, di conseguenza, l’inventiva dei fantasisti Ramirez e Caprari (costretto a svariare). Il giochino dura per 10 minuti, giusto il tempo di regalare l'ennesimo goal per l'ennesimo svarione difensivo
Lukasz Skorupski (POR): 6.0
Sui goal non può quasi nulla, venendo centellinato per tutta la partita. Può solo che raccogliere palloni in rete, decretando la serata nera del Bologna
Arturo Calabresi (DIF): 5.5
Chiude a tratti bene intercettando gli scambi ravvicinati dei giocatori blucerchiati. Esce per Orsolini per questioni di risultato
Larangeira Danilo (DIF): 5.0
Serata nera, per lui e, di conseguenza, per il Bologna
Filip Helander (DIF): 5.0
Come il compagno di reparto, vede Caprari soltanto a fine partita per scambiarsi il saluto e la maglia
Federico Mattiello (DIF): 5.5
Un pò a centrocampo, un pò da terzo centrale (dato l'emorme svantaggio sul tabellone). Prova a incidere sul match, fa più danni che cose buone
Andrea Poli (CEN): 6.5
L'ex che trova il goal, una legge non scritta del calcio. Per il resto, vittima di un Bologna sotto tomo (ma ha concorso di colpa)
Erick Pulgar (CEN): 5.0
A centrocampo regge a livello fisico, perdendo pochissimi palloni. In difesa (purtroppo per il Bologna), in fase d’impostazione, perde il pallone che regala alla Sampdoria il momentaneo 2-1. E da li in poi è vittima di se stesso
Mattias Svanberg (CEN): 6.0
Ha il pregio di fornire l'assist del momentaneo 1-1. Per il resto, partita ad intermittenza
Ladislav Krejci (CEN): 6.0
Corse e rincorse per tutta la fascia. Un pendolino
Federico Santander (ATT): 6.0
Se lo chiamano “El ropero” (tradotto, “l’armadio”) un motivo ci sarà: fa sportellate con chiunque la davanti. Ha anche l’occasione per trovare il goal nel primo tempo, ma si trova davanti un Audero in serata
Diego Falcinelli (ATT): 6.5
Dimostra di possedere il tocco dolce del giocatore dotato di qualità rubando continuamente il tempo agli avversari. Esce al 55’ per Palacio, scelta tattica
Riccardo Orsolini (ATT): 6.0
Prova a raddrizzare la gara: non ci riesce, è normale se entri sul 3-1 per gli avversari
Rodrigo Palacio (ATT): 6.0
Propiziato dai fischi dei tifosi casalinghi vista la rivalità storica, Palacio non riesce ad incidere sul match: non per l’ambiente ostile del Ferraris, ma per la deficitaria vena offensiva rossoblù
Adam Nagy (CEN): s.v.
Entra a risultato già deciso: non incide sul match, non ne ha il tempo, non ne ha le possibilità

Finisce il match al Ferraris! Nel gelido freddo di Genova si impone con largo risultato la Sampdoria grazie ad un 4-1 rotondo sia nel risultato che nella prestazione.

Periodo nero per il Bologna, che non vince da fine settembre

A livello individuale benissimo Caprari, Ramirez e Quagliarella: i primi due per la fantasia espressa sotto forma di assist, per l'attaccante preziosa l'ennesima doppietta

48 %
Possesso palla
52 %
8
Tiri totali
8
6
Tiri specchio
4
-
Tiri respinti
1
-
Legni
-
1
Corner
4
14
Falli
10
4
Fuorigioco
1
3
Ammoniti
3
-
Espulsi
-

Sampdoria-Bologna 4-1

MARCATORI: 10' Praet (S), 17' Poli (B), 25' Quagliarella (S), 41' Ramirez (S), 70' Quagliarella (S).
SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero 6,5; Bereszynski 6, Tonelli 6,5, Andersen 6,5, Murru 6; Praet 7, Vieira 6 (63' Ekdal 6) , Linetty 6 (85' Jankto sv) ; Ramirez 7; Quagliarella 8, Caprari 7,5 (65' Defrel 6) .
A disposizione: Belec, Rafael, Saponara, Sala, Kownacki, Tavares, Colley, Rolando.
Allenatore: Marco Giampaolo 7.
BOLOGNA (3-5-2): Skorupski 6; Calabresi 5,5 (63' Orsolini 6) , Danilo 5, Helander 5; Mattiello 5,5, Poli 6,5 (85' Nagy sv) , Pulgar 5, Svanberg 6, Krejci 6; Santander 6, Falcinelli 6,5 (57' Palacio 6) .
A disposizione: Da Costa, Paz, Mbaye, De Maio, Dijks, Donsah, Gonzalez , Destro, Okwonkwo.
Allenatore: Filippo Inzaghi 5.
ARBITRO: Rosario Abisso 5,5
NOTE: nessuna
AMMONITI: 55' Tonelli (S); 55' Calabresi (B); 68' Santander (B); 70' Palacio (B); 79' Linetty (S); 86' Bereszynski (S).
ESPULSI: nessuno.
ANGOLI: 1-4.
RECUPERO: pt 1, st 2