Tuffi, la Cagnotto ci ripensa: "Potrei tornare"

2017-10-08 19:30:32
Pubblicato il 8 ottobre 2017 alle 19:30:32
Categoria: Notizie altri sport
Autore: Luca Servadei

Tania Cagnotto potrebbe anche tornare sul trampolino. La tuffatrice azzurra, protagonista di un evento a Gardaland con la compagna in gara Francesca Dallapé, ha svelato che la propria carriera sportiva potrebbe anche non essere arrivata ai titoli di coda. La prima decisione era stata quella di ritirarsi dopo le Olimpiadi di Rio de Janeiro, ma la voglia di misurarsi con le più grandi è sempre molto forte.
"Ho invitato Tania a ritornare in gara, per ora è solo un'idea. Penso di riuscire a conciliare la famiglia - spiega Francesca Dallapé -. Io sto pensando al 2020, devo convincere Tania. Prima devo vedere come reagisce il mio fisico". Al suo fianco l'inseparabile amica, pronta a calarsi nell'esperienza più bella per una donna. "Mamma protettiva? Forse sì, se ho preso dalla mia che era sempre preoccupata quando viaggiavo - sottolinea la Cagnotto -. Non so che tipo di mamma sarò. Le insegnerò i valori, l'educazione, speriamo prenda le cose migliori". Poi l'apertura sul ritorno alla gare: "Francesca sa essere molto insistente quando si mette in testa una cosa, se lei insiste tanto potrei anche ricascarci!", aggiunge la bolzanina.
 
La coppia che ha vinto l'oro mondiale nel 2015 e uno storico argento alle Olimpiadi di Rio nel trampolino da 3 metri sincro femminile sta pensando a Tokyo 2020.