Tennis, Australia Open ai nastri di partenza

2018-01-13 19:35:07
Pubblicato il 13 gennaio 2018 alle 19:35:07
Categoria: Tennis
Autore: Matteo Sfolcini

Un giorno e si parte. Il primo grand slam della stagione di tennis è pronto a calare il sipario. L'Australian Open accoglierà il ritorno in campo dopo i loro infortuni delle due stelle Djokovic e Nadal. Senza Murray, saranno il serbo e lo spagnolo i grandi favoriti per la vittoria finale con il solito eterno Roger Federer.

Djokovic, che ha perso diverse posizioni nel ranking mondiale, si presenta come testa di serie numero 14, a causa della sua pausa prolungata per i vari problemi fisici: "Se mi trovo al livello desiderato sia mentale che fisico posso effettivamente avere una buona possibilità di andare lontano" ha detto in conferenza stampa. "Sono contento di tornare a competere nei grandi tornei e di avere l'opportunità di competere ancora una volta nei grandi tornei. L'avevo persa. Sulle sue condizioni fisiche: "Non sono ancora guarito al 100%. Ma in questo momento è questo il livello a cui posso competere e ogni giorno è sempre meglio".

Il serbo, che qui in Australia ha trionfato cinque volte, ha parlato anche dei rivali di sempre, Federer e Nadal: "Roger e Rafa l'anno scorso hanno dimostrato che l'età è solo un numero, soprattutto nel caso di Roger (vincitore nella finale 2017 contro lo spagnolo). Lui è un esempio per come riesce a prendere cura di se stesso, sa come preparare bene e raggiungere il picco al momento giusto. Ha vinto un altro paio di Slam. Chi lo avrebbe previsto dopo sei mesi di assenza, quindi tutto è possibile davvero". E sul suo futuro, il 30enne non si è sbilanciato: "Non so come si comporterà il mio corpo quest'anno e in futuro. In questo momento la mia energia è diretta solo al presente".

Alla vigilia del torneo ha parlato anche Nadal, al suo esordio stagionale. Lo spagnolo, a causa di una serie di problemi fisici, non gioca una gara ufficiale dal finale della scorsa stagione: "È una situazione nuova per me. Ma mi sento bene. Sento di aver avuto una buona settimana. Spero davvero di essere pronto. Mi sento più o meno di giocare bene".

Sulla stagione che inizia: "Si riparte tutti da zero. Sono ansioso di iniziare. Spero di stare bene ed essere competitivo e, cosa più importante, spero di divertirmi ancora un altro anno".