Serie A: Nicola-Crotone al capolinea

2017-12-06 11:30:46
Pubblicato il 6 dicembre 2017 alle 11:30:46
Categoria: Serie A
Autore: Marco Santoni

La collaborazione tra Davide Nicola e il Crotone è arrivata al capolinea. Dopo la sconfitta con l’Udinese sembrano esserci stati alcuni screzi coi dirigenti, motivo per il quale l’allenatore ha scelto di farsi da parte. Il Crotone, dopo la miracolosa salvezza dello scorso anno, è attualmente fuori dalla zona retrocessione, a due punti dalla SPAL. Si può parlare di fulmine a ciel sereno in quanto la squadra non sarebbe stata informata e la decisione sarebbe stata presa un paio di giorni fa, dopo le critiche che il presidente Vrenna avrebbe rivolto all’intero staff tecnico.

Sono passati pochi solo pochi mesi dall’euforia salvezza, festeggiata da Nicola con un giro d’Italia in bici, ma la situazione appare ormai insanabile. Il tecnico torinese ha un contratto fino al 2018 e percepisce circa 500.000 euro a stagione. Si aspettano solo le dimissioni scritte nero su bianco. Intanto sono già partiti i sondaggi per sostituire la guida tecnica. Il primo nome sul quale potrebbe puntare la società calabrese è quello dell’ex Massimo Drago, che sostituì Menichini nel 2012 e rimase sulla panchina fino al maggio del 2015. Altri nomi accostati alla panchina sono quelli di Colantuono e Stellone e Di Carlo.