Milan, Fassone: "La bocciatura del settlement con l'Uefa non cambierà i piani"

2018-05-25 16:00:31
Pubblicato il 25 maggio 2018 alle 16:00:31
Categoria: Serie A
Autore: Piergiuseppe Pinto

Il progetto del Milan ha ricevuto l'ennesimo schiaffo dell'Uefa pochi giorni fa, quando il massimo organo calcistico ha negao il settlement agreement al club rossonero in tema di Fair Play Finanziario. Una batosta per la proprietà del club, che però non ha intenzione di cambiare le sue strategie. Ad annunciarlo, al termine del cda del club, incentrato sul mercato e svoltosi a Casa Milan, è stato Marco Fassone, amministratore delegato della società rossonera. "La dirigenza è delusa e dispiaciuta, la proprietà è sempre stata presente, e ci aspettavamo il settlement, la decisione dell'Uefa ci ha deluso. Cercheremo di argomentare la nostra difesa, proponendo argomenti nuovi".

La strategia rossonera, però, non cambierà neanche in caso di realizzazione dello scenario peggiore: l'esclusione dall'Europa League conquistata sul campo con il sesto posto in campionato. "Sono stato trasparente e chiaro con i nostri tifosi: i nuovi acquisti arriveranno a prescindere dall'Europa League. Ne arriveranno due o tre, vedremo. Questa tegola non inciderà sul progetto, anche se l'esclusione porterà ad un decremento del fatturato. Abbiamo però aumentato il nostro capitale di 40 milioni, considerando i 10 in arrivo più altri 30".


у нас 13.ua

www.militarycenter.com.ua

profshina.kiev.ua