Serie A femminile: il commento alla 8a giornata

2018-11-27 15:11:26
Pubblicato il 27 novembre 2018 alle 15:11:26
Categoria: Calcio Femminile
Autore: Redazione Datasport

Classifica in fermento nella ottava giornata della Serie A femminile, nel cui calendario spiccava gioco forza il big match tra Juventus e Fiorentina, già contendenti del primo trofeo stagionale lo scorso ottobre quando nella Supercoppa vinse la Viola; l'hanno spuntata le bianconere al termine di una gara ben giocata da ambo le parti che ha sancito il rialzo delle azioni delle campionesse in carica nella corsa al titolo. 

Resta capolista il Milan che batte l'Orobica con qualche fatica di troppo ma che ha potuto così assistere alla gara tra le "seconde" con maggiore tranquillità, mentre accorciano verso il podio Sassuolo, la sempre più sorprendente Florentia e la Roma; spettacolare vittoria del Tavagnacco contro il Chievo in una gara che sarà ricordata a lungo.

MILAN - OROBICA 3 -1 - Le rossonere avevano un obiettivo chiaro in vista del posticipo di domenica che le vedeva particolarmente interessate: vincere. I tre punti sono arrivati ma l'impressione lasciata dalla formazione di Carolina Morace non è stata così positiva, merito di un'Orobica agguerrita che per lunghi tratti ha dominato la gara. Le reti di Manuela Giugliano nel primo tempo e di Linda Tucceri (gran calcio piazzato dal limite) dopo il pari realizzato da Luana Merli a inizio ripresa sono arrivate nel momento migliore delle avversarie ed hanno indirizzato una gara difficile. Nel recupero il gol del bomber Daniela Sabatino chiude i giochi.
ATALANTA MOZZANICA - ROMA 0-2 - Una Roma sempre più convincente guadagna altri tre punti pesanti per la scalata alla classifica e si presenta al big match del prossimo turno contro la capolista in uno stato di forma e mentale importante. Ci pensa Annamaria Serturini a modificare subito la dinamica del match dopo pochi minuti con una serpentina delle sue che manda in tilt la difesa di casa. La gara scivola via con il ritorno delle bergamasche controllato e poi vanificato dalla rete nei minuti conclusivi di Martina Piemonte.
SASSUOLO - VERONA 4-1 - Il Sassuolo torna alla vittoria dopo tre turni in cui aveva pagato un po' in termini di punti, forma e fortuna ed inguaia un Verona in crisi di risultati ed ora risucchiato nella parte calda della classifica. Le ragazze di mister Piovani regolano le ospiti autrici di una buona prima mezz'ora, come contro la Fiorentina, con due reti nei minuti conclusivi della prima frazione firmati da Riikka Hannula e Katarzyna Daleszczyk. Subito il tremendo colpo, le gialloblu sembrano sparire dal campo e subiscono il dilagare delle padrone di casa con Veronica Battelani (prima rete in Serie A a 16 anni per la giovane centrocampista) e Adina Giurgiu prima di realizzare la rete della bandiera su rigore nei minuti di recupero con Laura Rus.
BARI - FLORENTIA 0-2 - Non sembra conoscere alcun limite la Florentia che giornata dopo giornata consolida la sua posizione nei piani altissimi di questo campionato. La vittoria sul campo di quella che era accreditata come una diretta concorrente per la salvezza come il Bari a inizio stagione è di quelle che valgono almeno il doppio, se poi arrivano con la prestazione sfoggiata domenica contro un avversario che non ha mollato fino all'ultimo minuto la soddisfazione è alta. A permettere tutto ciò è una doppietta della "solita" Deborah Salvatori Rinaldi che sfodera tutto il suo repertorio e a cavallo del primo e secondo tempo manda al tappeto le pugliesi.
CHIEVO - TAVAGNACCO 2 - 3 - Difficile vedere una gara tanto incerta e pirotecnica come quella giocata a Verona domenica. Dopo un primo tempo pieno di occasioni le friulane espugnano l' "Aldo Oliveri" in una ripresa ricca di reti e ribaltamenti di risultato. Sono le padrone di casa a colpire per prime grazie ad un pregevole scavetto di Debora Mascanzoni, il vantaggio però dura poco e le ospiti ribaltano il risultato grazie al tap in di Caterina Ferin ed al gran gol di Heidi Kollanen. La gara sembra trovare un definitivo equilibrio grazie alla rete nata da calcio piazzato di Valentina Boni ma nei minuti conclusivi Kaja Erzen è puntuale nell'insaccare di testa ed a regalare i tre punti alla sua squadra.
FIORENTINA - JUVENTUS 0 - 2 - Le campionesse in carica si prendono la rivincita sulle rivali che le avevano battute in Supercoppa circa un mese fa sbancando Firenze e tenendosi ad un punto dalla vetta della classifica. In campo la gara è vibrante, giocata con grande intensità da entrambe le parti. La decidono una giocata per tempo di due campionesse: Cristiana Girelli inventa una parabola beffarda deviando su azione d'angolo e portando in avanti le bianconere, Barbara Bonansea realizza uno dei "suoi" gol scattando sul filo del fuorigioco e mettendo in sicurezza il risultato. A margine di una gara tanto bella, brutto episodio sugli spalti da cui alcuni "tifosi" hanno provocatoriamente insultato in alcune occasioni la Girelli: speriamo di non averli più allo stadio.
CLASSIFICA - Milan 20 pt; Juventus 19 pt; Fiorentina* e Sassuolo 15 pt, Florentia 14 pt; Roma 13 pt; Tavagnacco 11 pt; Verona, Atalanta Mozzanica e Chievo Verona 7 pt; Orobica e Bari* 3 pt.*= una partita in meno

 


https://gefest-sv.kiev.ua

adulttorrent.org/details/sheena_shaw_eva_lin

https://showroom-kiev.com.ua