Serie A, Basket: Milano soffre ma piega Varese, Venezia ok

Pubblicato il 8 ottobre 2017 alle 23:19:55
Categoria: Notizie Basket
Autore: Luca Servadei

 


credit immagine: imagephotoagency.it

Milano soffre più del previsto contro Varese nel derby ma trova la sua seconda vittoria in campionato. La squadra di Simone Pianigiani piega la Openjobmetis 74-73 al termine di una partita equilibrata e tirata fino agli ultimi possessi. Sofferta anche la vittoria di Venezia che, nel remake dell'ultima finale scudetto con Trento, si impone 79-78. Tutto facile per la Virtus Bologna che ne rifila 36 a Capo d'Orlando: 88-52 il punteggio finale.
 
Dopo la vittoria all'esordio sul campo della Vanoli Cremona, l'EA7 Emporio Armani Milano ospita la Openjobmetis Varese per la prima davanti al pubblico del Forum. Nonostante la differenza di valori in campo, un derby è sempre un derby e Varese impegna sin da subito la formazione di coach Simone Pianigiani. Ad aprire le marcature è M’baye, a cui replica immediatamente la prima bomba di serata di Waller. Milano cerca subito l'allungo con i canestri di Goudelock e Thedore, ma Varese mette addirittura la freccia con un'altra tripla, questa volta siglata da Okoye. L'Olimpia trova punti preziosi dall'ex Maccabi Tel Aviv e la prima frazione si chiude sul punteggio di 20-15 in favore dei padroni di casa. Per nulla intimidita al cospetto della grande favorita per la conquista del tricolore, la squadra di coach Attilio Caja continua a trovare il canestro dai 6,75 metri con grande continuità: Waller è infallibile e solo l'ottimo ingresso di Gudaitis, dominante sotto ai tabelloni, consente a Milano di tenere la testa della gara (25-22). Il duello tra le due guardie continua: ai canestri di Goudelock (10 punti) rispondono quelli di Waller (12 punti) con le due squadre che vanno all'intervallo lungo sul punteggio di 39-34.
 
Alla ripresa delle ostilità cambiano i nomi dei protagonisti sul parquet ma ciò che non cambia è l'equilibrio. Tra le fila dell'EA7 sale di colpi Jordan Theodore, il grande protagonista della vittoria meneghina in Supercoppa, mentre per Varese ci pensa Okoye a replicare colpo su colpo (56-50). Milano ha il controllo dei tabelloni ma le 11 palle perse consentono agli ospiti di ripartire in contropiede e di cogliere spesso in fallo la difesa dell’Olimpia: il canestro di Avramovic permette a Varese di chiudere il terzo periodo sotto di solo 4 lunghezze (56-52). Gli ospiti hanno più fame, più grinta e determinazione, soprattutto in attacco dove non sbagliano un colpo. Milano fatica a contenere le accelerazioni degli esterni varesini e la bomba di Wells vale addirittura il 64 pari a 5 minuti dalla fine. L'equilibrio sul parquet è totale con le due squadre che non riescono a prendere il sopravvento. Negli ultimi concitati minuti  ci pensano il canestro di Theodore ed i liberi di M'baye a portare al Milano sul +4. A nulla serve la tripla di Hollis sulla sirena finale: al Forum finisce 74-73.
 
Nelle altre partite di giornata, vittoria sofferta per i campioni d’Italia della Reyer Venezia che superano l’Aquila Trento 79-78 nel remake dell’ultima finale scudetto. Anche in questo caso è la squadra di coach De Raffaele ad avere la meglio grazie ai 24 punti di Orelik che si aggiudica la sfida con Behanan che si ferma a 23. Larghissimo successo della neopromossa Virtus Bologna contro la Betaland Capo d’Orlando: 88-52 il punteggio finale. Decidono i canestri della coppia Aradori-Gentile che ne scrive 35 a referto. Tutto facile anche per la Germani Brescia che supera la Sidigas Avellino con un perentorio 96-75. Risultato spumeggiante, infine, in Grissin Bon Reggio Emilia-Vuelle Pesaro. Ad avere la meglio è la formazione di coach Spiro Leka: 95-102 il punteggio finale.

steroid-pharm.com

Наш полезный интернет-сайт про направление www.avrora-trans.com.
www.farm-pump-ua.com/metan.html