Roma, Juan Jesus: "C'è grande entusiasmo, possiamo battere chiunque"

Pubblicato il 2 novembre 2017 alle 14:25:00
Categoria: Serie A
Autore: Matteo Sfolcini

La diffidenza di inizio stagione dopo il cambio in panchina e le cessioni illustri è stata spazzata via dai risultati del campo, in casa Roma dopo il 3-0 al Chelsea si respira grande euforia sia per il cammino europeo dove ha raggiunto il primato provvisorio nel gruppo che per quello in campionato. Un giocatore ai margini del progetto dell'Inter che ha ritrovato nella capitale più fiducia prendendosi una rivincita personale è il difensore brasiliano Juan Jesus che in un'intervista ha parlato così dell'inizio stagione dei giallorossi: "E' una questione di mentalità. Tutti diamo il massimo per aiutare la squadra e anche se cambiano i giocatori la cosa non cambia. In rosa siamo tutti titolari e in campo si vede, chi entra sa cosa deve fare. Siamo un grippo molto compatto e dobbiamo continuare così fino a fine stagione".

Il netto successo sul Chelsea è un chiaro messaggio, secondo il difensore della Roma: "Poteva finire anche 5-0. Li rispettiamo, ma non siamo sorpresi di questa vittoria. Già a Londra avevamo dimostrato che giocando in un certo modo potremmo battere chiunque". I giallorossi però dovranno stare attenti al troppo entusiasmo: "L'euforia c'è, ma siamo professionisti e dobbiamo comportarci da tali. La testa ora è su Firenze, una trasferta difficile ma dovremo provare a vincere".

Un pensiero speciale anche per il connazionale brasiliano Alisson (il portiere meno battuto in Serie A con sole 5 reti subite): "E' uno che ha lavorato sodo anche nella passata stagione in cui non ha giocato tanto. E quest'anno sta dimostrando che e' fortissimo. Abbiamo un portiere che para tutto". E una squadra che in campo cerca di attaccare sempre l'avversario: "Se rubiamo palla lontano dalla nostra porta c'e' meno campo da fare, se aggrediamo subito possiamo fare male prima".


узнать больше avtokum.com

www.askona.ua

https://alfaakb.com