Mondiale, disastro Argentina: Sampaoli si prende la colpa

2018-06-22 08:30:14
Pubblicato il 22 giugno 2018 alle 08:30:14
Categoria: Notizie Nazionali
Autore: Francesco Cazzaniga

Veleni, insulti e amarezza. Questo è quello che rimane dopo il disastroso 3-0 subito dall'Argentina contro la Croazia. Al fischio finale i tifosi sudamericani presenti allo stadio subissano di fischi la propria squadra, lanciando in campo anche bottiglie e gridando tutto il loro disappunto verso Messi e compagni. Sampaoli, il ct, non si nasconde e nel post partita si prende tutte le colpe: "Tutta la colpa è mia, pensavo che le cose potessero andare meglio, non credo sia corretto addossare tutte le colpe sul portiere -spiega il commissario tecnico, che poi continua- Messi? Non si può sminuire. Se mi vergogno? No, ma provo dolore. Era da tanto tempo che non mi sentivo così per il mio lavoro. Non siamo riusciti a trovare il piano giusto per questa partita"

L'analisi della prestazione, da parte dell'ex allenatore del Siviglia, continua così: "Abbiamo smarrito la nostra strada, siamo stati travolti anche emotivamente e non abbiamo risposto con le giocate. Il paragone Messi-Cristiano Ronaldo? Cristiano è un giocatore eccellente, basta vedere tutto quello che ha raggiunto in carriera. In questo momento, sicuramente non è giusto paragonare i due giocatori". Infine Sampaoli conclude: "Non siamo riusciti a mettere sul campo quello che avevamo in mente, dobbiamo combattere per sfruttare l'ultima chance che avremo a nostra disposizione. Non siamo neanche lontanamente al livello che il popolo argentino si aspettava da noi. Era la sfida che poteva farci decollare come squadra, credo di allenare un buon gruppo, ma non siamo riusciti ancora a trovare la formula giusta. Lotteremo per riuscirci, speriamo di superare la fase a gironi e arrivare agli ottavi" Chiude.


https://onlyyou.od.ua

http://cialis-viagra.com.ua

https://avtomaticheskij-poliv.net.ua