Milan, Gattuso studia un ruolo 'alla Mandzukic' per Cutrone

2017-12-15 12:06:07
Pubblicato il 15 dicembre 2017 alle 12:06:07
Categoria: Serie A
Autore: Luca Servadei

In poco più di tre mesi Patrick Cutrone è diventato il nuovo idolo di San Siro. L'attaccante rossonero, classe 1998, è il miglior realizzatore del Milan in questo avvio di stagione con 8 gol, dimostrando una freddezza sotto porta davvero inusuale per un ragazzo della sua età. L'ex bomber della Primavera si è distinto anche per dedizione, grinta e personalità, al punto da essere ormai un vero e proprio jolly a disposizione di Rino Gattuso. Il nuovo allenatore rossonero, infatti, non vorrebbe rinunciare al classe '98 e per lui sta studiando una soluzione simile a quella che Massimiliano Allegri ha adottato per dare spazio a Mario Mandzukic nella Juventus.
 
Già nel match di Coppa Italia contro il Verona, Rino ha schierato Cutrone largo a sinistra in un 4-3-3 a trazione completamente anteriore, con Suso largo a destra e André Silva al centro dell'attacco. Oltre al solito preziosissimo contributo in area di rigore, realizzando il gol del 3-0 che ha chiuso la partita, Cutrone si è reso protagonista anche in fase di copertura, garantendo sempre il giusto equilibrio. L'utilizzo di Cutrone, anche in una posizione non propriamente sua, toglie inevitabilmente uno spazio in attacco. Posto che Suso è un elemento imprescindibile per il gioco del Milan, restano André Silva e Kalinic a contendersi una maglia da titolare. Il portoghese si è distinto soprattutto in Europa League, mentre in campionato non è ancora riuscito ad incidere. Tra l'ex attaccante della Fiorentina ed i tifosi rossoneri deve ancora scattare quel feeling che solo i gol possono far nascere. Feeling che, invece, è scoppiato con Cutrone, nuovo idolo di San Siro.