Ligue 1: Lione e Marsiglia agganciano il Monaco, Balotelli piega Ranieri

2017-12-10 23:06:01
Pubblicato il 10 dicembre 2017 alle 23:06:01
Categoria: Notizie Ligue 1
Autore: Piergiuseppe Pinto

Il Marsiglia tiene il passo del Monaco e aggancia i campioni di Francia a quota 35 grazie al 3-0 sul St. Etienne. Al Velodrome, decidono la doppietta, all'11' e al 71', di Germain su doppio assist di Thauvin e il destro a giro di Ocampos all'80'. Al secondo posto c'è anche il Lione, che piega 2-1 l'Amiens in trasferta grazie al gol al 94' di Aouar. Con lo stesso risultato, il Nizza espugna Nantes: ci pensa Balotelli, al 75', a mandare ko Ranieri.
Nel primo tempo, in un Velodrome infuocato,  i padroni di casa trovano subito il vantaggio: all'11', angolo di Payet, sponda di Thauvin e colpo di testa di Germain, che batte Ruffier, il migliore dei suoi, firmando l'1-0 per il Marsiglia. Al 15', è ancora il portiere del St. Etienne ad evitare il raddoppio, sempre di testa, di Payet. Anche gli ospiti si rendono pericolosi, e al 20' sfiorano il pareggio: cross al centro di Monnet-Paquet, ma Diony manca incredibilmente la sfera in area piccola. Al 26', invece, Germain sfiora la doppietta di testa, ma Ruffier è attento sul primo palo ed evita il tracollo dei suoi.

Nella ripresa, al 51', l'episodio che sembra cambiare il match: Sanson si incunea nella difesa del St. Etienne e si invola verso la porta, Pierre-Gabriel lo atterra: espulsione ed ospiti in inferiorità numerica. Prova subito ad approfittarne il Marsiglia: il protagonista è ancora Germain, che colpisce però il palo al 62'. L'appuntamento con il 2-0 e la doppietta, però, è solo rimandato al 71': cross al centro di Thauvin e zampata che vale il 2-0, che chiude virtualmente la partita. Gli ospiti provano a tornare in partita con Diony al 75', ma il suo diagonale mancino viene deviato in corner. All'80', il 3-0: lo firma Ocampos, entrato al posto di Sanson, con un grande destro a giro che finisce all'incrocio dei pali. L'ex Milan, all'83', avrebbe anche l'occasione di trovare la doppietta, ma il suo contropiede viene bloccato da Ruffier. E' l'ultimo atto di un match dominato dal Marsiglia di Rudi Garcia, che risponde ai successi di Monaco Lione e torna al secondo posto in classifica a 35 punti. Altro ko per il St. Etienne, che resta fermo a quota 20 insieme al Bordeaux in quattordicesima posizione.
Dopo due vittorie consecutive contro Tolosa Metz, il Nizza di Mario Balotelli va a caccia del tris per provare a riavvicinare la zona Europa. Zona dalla quale non intende allontanarsi troppo nemmeno il Nantes di Ranieri, reduce da una sola vittoria nelle ultime quattro partite. Allo Stade de la Beaujoire partono subito fortissimo i padroni di casa che, dopo solo 12 minuti, la sbloccano con la rete di Bammou che non lascia scampo a Benitez. Gli ospiti si innervosiscono e fanno collezione di cartellini gialli, compreso Mario Balotelli che al 40' commette un brutto fallo che gli costa il giallo. Sul finire del primo tempo, però, il Nizza trova la rete del pareggio con Plea che, di testa, supera Tatarusanu per la rete dell'1-1 con cui si va al riposo. 
Ad inizio ripresa è sempre il Nantes a fare la partita con Sala Pallois che fanno tremare Favre in panchina. La reazione degli ospiti passa dai piedi di Plea Balotelli, che non riescono però a pungere con pericolosità. La sfida sale di colpi ed intensità ed il Nizza trova la forza di portarsi in vantaggio con il nono gol in campionato di SuperMario: Saint-Maximin tenta un'azione personale e poi appoggia al limite dell'area di rigore per l'ex milanista, che lascia partire una conclusione potente e precisa che si infila alle spalle di Tatarusanu. Il forcing finale del Nantes non porta i dividendi sperati, con la squadra di Ranieri che incassa la sesta sconfitta in campionato. Torna a respirare, invece, il Nizza, che sale a quota 23, a -12 dal Marsiglia di Rudi Garcia.
Resta al secondo posto in classifica, invece, il Lione, che supera 1-2 l'Amiens in rimonta allo Stade de la Licorne con un gol all'ultimo respiro. I padroni di casa la sbloccano subito con Gakpe al 9' del primo tempo e tengono duro fino al 79' quando la squadra di Genesio trova il pareggio con Aouar. In un finale concitato succede di tutto: all'89' Kakuta sbaglia il calcio di rigore e, al 93', il Lione trova il gol partita ancora con Aouar, bravissimo ad infilare in rete il tocco morbido di Mariano Diaz.