Europa League, Dnipro-Siviglia: formazioni, diretta, pagelle. Live

2015-05-28 08:01:17
Pubblicato il 28 maggio 2015 alle 08:01:17
Categoria: Europa League
Autore: Redazione educooopedia.info

Un anno dopo, l'Europa League è ancora del Siviglia. La squadra di Emery batte 3-2 il Dnipro nella finale di Varsavia e bissa il successo ottenuto nel 2014. Il gol di Kalinic al 7' illude gli ucraini, gli spagnoli ribaltano il risultato in tre minuti con Krychowiak (28') e Bacca (31'), poi dopo il 2-2 di Rotan al 44' è ancora Bacca a realizzare al 73' la rete che regala il trofeo al Siviglia per la quarta volta nella sua storia.

{foto}

Inizio in salita per gli uomini di Emery, infilati dopo 7' da una ripartenza micidiale del Dnipro: Matheus, lanciato in area dalla sponda aerea di Kalinic, restituisce il pallone al croato che di testa beffa Sergio Rico. Un sogno per gli ucraini (alla prima finale continentale della loro storia) che si spezza però nel giro di tre minuti. La rimonta Siviglia parte al 28' con Krychowiak: quasi una favola quella del polacco, che segna a casa sua l'1-1 bruciando Boyko con un rasoterra al termine di una mischia in area. La squadra di Emery sfrutta il momento favorevole per ribadire subito e mettere la testa avanti, con Carlos Bacca: al 31' l'ex Barranquilla viene lanciato alla perfezione da Mbia e salta Boyko depositando nella porta sguarnita il suo sesto sigillo nel torneo. Il primo tempo sembra non finire mai, ed il finale è tutto del Dnipro: prima Sergio Rico si esalta sul destro a giro di Konoplyanka destinato all'incrocio, ma poi combina una pasticcio al 44'. Troppo lento a reagire l'estremo difensore del Siviglia sulla punizione dal limite scoccata da Rotan, ed il capitano del Dnipro firma così il 2-2 con il quale le due formazioni vanno all'intervallo.

Secondo tempo che parte in maniera decisamente meno "pazza" rispetto alla prima frazione: possesso territoriale del Siviglia, che giostrando bene sulla destra (Aleix Vidal e Banega tra i migliori in campo) aprono varchi interessanti per Bacca, che galleggia perennemente sul filo del fuorigioco. Il pertugio giusto il colombiano lo trova al 73': palla rubata di Vitolo a Kankava e servizio immediato per Bacca, che sfugge alle spalle di Douglas e col mancino segna il gol che decide la finale di Varsavia (28 gol stagionali per lui) e che riporta il Siviglia in cima all'Europa League per il secondo anno di fila. Paura al minuto 89, quando Matheus si accascia al suolo in seguito ad un contrasto aereo con Tremoulinas, facendo trattenere il fiato a tutto lo Stadio Nazionale di Varsavia. L'assedio finale del Dnipro, ispirato da un instancabile Konoplyanka, non va a buon fine, ed il Siviglia può così festeggiare la sua quarta finale (su quattro disputate) tra Coppa Uefa ed Europa League. Seconda doppietta  dopo quella del 2006-07 per il club andaluso (un double tutto targato Unai Emery), che oltre a volare al primo posto nell'albo d'oro della competizione si guadagna l'accesso diretto alla prossima fase a gironi della Champions League.


https://pills24.com.ua

別れさせ屋 岡山

photolifeway.com