Eurolega, l'Olimpia cade un'altra volta e scivola all'ultimo posto

2017-12-15 23:08:50
Pubblicato il 15 dicembre 2017 alle 23:08:50
Categoria: Notizie Basket
Autore: Matteo Sfolcini

Nella 12a giornata di Eurolega, l'Olimpia è ospite a Oaka del Panathinaikos che ,dopo aver sofferto a inizio gara, rimonta e grazie alla strepitosa serata da tre punti condanna i biancorossi al quarto ko di fila (il nono totale). La squadra di Pianigiani si spegne come al solito nella ripresa e dopo essere andata sopra anche di 13 punti, non riesce a mantenere il vantaggio e vede così sfumare l'impresa anche in terra greca. Adesso l'Olimpia è ultima da sola in classifica, a quattro vittorie dalla zona playoff. Il Pana sale al quarto posto e rimane ancora imbattuto in casa.
 
Una delle trasferte più impegnative dell'anno arriva in un momento molto difficile della squadra di Pianigiani che in Grecia proverà a riscattare le tre sconfitte consecutive in campo europeo ma anche il passo falso nell'ultimo turno di campionato contro Torino. La classifica recita un ultimo posto con il negativo record di 3-8 e per sognare ancora nei playoff servirà un piccolo miracolo a Oaka, dove il Panathinaikos (7-4) non perde in regular season da oltre un anno. I precedenti in terra greca vedono Milano uscita sconfitta in sei volte su sette occasioni: dati che confermano come la sfida sulla carta sembra proibitiva. Una buona notizia per l'Olimpia arriva almeno dall'infermeria dove Goudelock ha recuperato dal suo infortunio e partirà al momento dalla panchina.

Inizio arrembante dell'Olimpia che sorprende i greci e chiude il primo quarto avanti di nove punti (14-23) grazie soprattutto ai canestri di Tarczewski e Micov e alla solidità difensiva. Il secondo quarto vede la reazione rabbiosa dei padroni di casa che trascinati da un pazzesco Rivers, 15 punti per lui con cinque triple a segno su sei tentativi, risale il punteggio fino al 39-41 dell'intervallo lungo. Male i biancorossi che nonostante il ritorno in campo di Goudelock sprecano un vantaggio momentaneo di 13 punti facendosi rimontare fino al meno due a causa di troppi errori offensivi. Finora ottime le percentuali al tiro di Guidatis (8 punti) e Tarczewski (6 punti) con il serbo Micov che ne aggiunge 9, di cui cinque dai liberi. Nel finale di tempo c'è anche spazio per la rissa sfiorata tra Theodore e Singleton. 

 
L'Olimpia come è successo quasi sempre in questa Eurolega fatica moltissimo nel terzo quarto e si vede raggiungere e poi superare dal talento dei greci, scatenati dall'arco (12/19 da tre punti). I ragazzi di Pianigiani perdono troppi possessi e dopo mezz'ora sono sotto di sette (64-57). Molto nervoso Theodore che si fa espellere per assurdo doppio tecnico. Ora la strada per l'Olimpia sembra davvero in salita. Nell'ultimo quarto i biancorossi resistono e non affondano ma si devono arrendere sotto la pioggia di triple del Pana che guidata da un Rivers da 20 punti chiude con percentuali irreali (15/28). Troppo poco per gli ospiti i 13 punti di Micov e gli 11 di Guidatis per sperare nel miracolo. L'Olimpia esce così sconfitta 80-72 e come già fatto contro le altre big europee gioca un'ottimo inizio gara per poi calare nella ripresa sotto i colpi dei greci che condannano la squadra di Pianigiani all'ultimo posto in classifica.