Liga: Real Madrid-Barcellona 3-1, le pagelle

2014-10-26 08:00:37
Pubblicato il 26 ottobre 2014 alle 08:00:37
Categoria: Notizie Liga
Autore: Redazione educooopedia.info

Le pagelle di Real Madrid-Barcellona, terminata 3-1.

REAL MADRID
Casillas 6,5
- Gli anni passano ma il miracolo su Messi e il volo all'incrocio nel secondo tempo ricordano a tutti che la classe non invecchia
Carvajal 6,5 - Avvio sonnolento, come dimostra la chiusura lenta e svogliata sul gol di Neymar. Poi sale di tono, spinge con forza sul binario di destra e con lui cresce tutta la squadra
Sergio Ramos 6,5 - Confuso nei primi minuti, ritrova attenzione e sicurezza negli interventi con il passare dei minuti
Pepe 7 - La presenza di funamboli come Neymar, Messi e Suarez non lo condiziona, anche se dopo 3 minuti si addormenta e non chiude sul destro velenoso di Neymar che sblocca il risultato. Si riscatta con una prova ordinata, senza eccessi, ma soprattutto con il gol del 2-1 che lancia il Real
Marcelo 7,5 - Un tornado. Dal suo lato nasce l'azione dello 0-1 ma da quel momento in poi la corsia mancina è proprietà privata del terzino brasiliano. Folate incontenibili, lo zampino nell'azione del rigore e assist a getto continuo. Vanifica l'azione del possibile 4-1 ma è solo un dettaglio.
Modric 7 - Fosforo e geometria al servizio della squadra, il centrocampo merengue è in ottime mani
Kroos 6,5 - Meno incisivo rispetto al collega in mediana ma comunque utile e sempre in grado di cucire e ripartire
Isco 6,5 - Bravo a ripiegare sulle azioni blaugrana ma soprattutto a rilanciare l'azione allargandosi sul lato sinistro
James Rodriguez 7 - Spina nel fianco debole della difesa di Luis Enrique, sempre pronto a farsi trovare largo e illuminante sull'assist che vale il 3-1 di Benzema
Cristiano Ronaldo 6 - Sigla il rigore che rimette in partita in Real e allontana la minaccia di un golpe catalano al Bernabeu. Ma è l'unica nota positiva in una partita che lo vede raramente al centro del gioco e poco decisivo negli uno contro uno. Una rarità.
Benzema 7,5 - Dai fischi dello scorso anno alla standing ovation. Il centravanti francese disputa un Clasico da applausi, timbrando una traversa nel primo tempo e siglando nella ripresa il 3-1 che chiude di fatto la contesa. Impone a Mascherano una prestazione super per contenere i danni, esce dal campo come uno dei migliori
Illarramendi sv - In campo nei minuti finali
Khedira sv - Concede la standing ovation a Benzema
Arbeloa sv - Entra nel recupero

Ancelotti 7 - I palati esigenti del Bernabeu gli ricordavano precedenti poco edificanti contro le rivali al titolo nella scorsa stagione. Mette a tacere tutti con una prestazione autorevole, aperta col brivido e poi marchiata dominando il gioco e sfiorando nel finale anche un punteggio più alto.

BARCELLONA
Bravo 6
- Prezioso in un paio di occasioni, non può fare molto in occasione dei tre gol
Dani Alves 5,5 - Poca spinta sulla destra, il feeling con Suarez è ancora da trovare. Per sua fortuna Cristiano Ronaldo non è in serata ma quando Isco si allarga son dolori
Piquè 5 - Non era al meglio, e si è visto. Sfortunato più che ingenuo in occasione del fallo di mano che manda Ronaldo dal dischetto, fatica però a contenere gli attacchi del Real Madrid, facendosi sorprendere sul gol di Pepe
Mascherano 6,5 - Se il Madrid non dilaga nel secondo tempo il merito è soprattutto suo. Ultimo baluardo davanti a Bravo è decisivo almeno in un paio di ripartenze degli uomini di Ancelotti
Mathieu 5 - Anello debole della linea difensiva di Luis Enrique, non appare a suo agio come esterno di sinistra. James annusa l'insicurezza e la rende fin troppo evidente.
Xavi 5 - Qualche passaggio filtrante e poco altro. Lo Xavi decisivo e illuminante ammirato in passato è tutt'altra cosa.
Busquets 5 - Prova a contrastare con il fisico le ondate dei blancos ma gli avversari sembrano andare a velocità doppia.
Iniesta 5,5 - Qualche spunto per alleggerire la pressione madridista ma il divario in termini di intensità si nota ad occhio nudo. Come per Xavi, copia sbiadita del fenomeno ammirato tante volte. Deve abbandonare la scena nella ripresa per un problema muscolare.
Suarez 5,5 - Debutta con la maglia blaugrana nella partita per eccellenza e l'avvio è super, con il lancio che innesca Neymar sul gol del vantaggio. Si tratta però di un'illusione. La forma fisica e il feeling con i compagni sono ancora da costruire.
Messi 5 - Quasi traumatizzato dalla parata di Casillas sul suo tocco a colpo sicuro esce totalmente dalla gara, permettendo al Real di occupare il palcoscenico e di dare spettacolo senza ostacoli. Si aspettavano i suoi gol per entrare nella storia, arriva una cocente delusione
Neymar 5,5 - Il gol in avvio con il destro preciso nell'angolino basso è una doccia fredda per il Bernabeu. Il resto della storia è ben diverso, con il Real che cresce e il Barcellona che non riesce più a ripartire.
Pedro 5,5 - Entra sul 3-1 e non ha praticamente occasioni per poter cambiare le sorti della gara
Rakitic 5,5 - Prova a rivitalizzare l'abulico centrocampo blaugrana ma sul 3-1 i catalani sembrano quasi arrendersi
Sergi Roberto 5,5 - In campo nel quarto d'ora finale, da comparsa

Luis Enrique 5 - Esce dal Bernabeu con zero punti e con una insolita sensazione di impotenza. Il gol di Neymar lo illude, lo strapotere del Real dopo i primi venti minuti resta negli occhi e richiederà qualche riflessione in più sui tre fenomeni schierati contemporaneamente dall'inizio. Liga riaperta e ora decisamente proiettata verso Madrid
 

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it

доставка води борисполь

книги купить

www.topobzor.info