Mondiali 2018, Tunisia: le Aquile proveranno a stupire

Notizie Nazionali di educooopedia.info - Foto Datasport

Mancherà però il miglior giocatore: Youssef Msakni

Redazione Datasport - 2018-06-10 10:18:37

12 anni dopo la Tunisia torna al Mondiale. Merito dalla generazione d’oro che aveva ben impressionato nella Coppa d'Africa 2017: dove però le Aquile di Cartagine si erano sfaldate puntualmente sul più bello, in semifinale contro il Burkina Faso. La Tunisia proverà a rifarsi al Mondiale in un girone complicato. Il commissario tecnico Nabil Maaloul ha messo insieme un mix di giocatori esperti e giovani emergenti: nei convocati c’è il volto noto di Benalouane, ma anche quelli dei talentuosi Skhiri del Montpellier, di Sliti, del nizzardo Srarfi e della certezza Khazri. Il volto più atteso però è quello del portierone Aymen Mathlouthi, capitano dei nordafricani: in Russia giocherà il suo ultimo Mondiale, giocandosi il posto da titolare col giovane Hassen.

Il giocatore più forte della Tunisia però non ci sarà: Youssef Msakni, emigrato in Qatar con l’etichetta del ''Messi d'Africa'', capace sia di giocate fenomenali che di preoccupanti passaggi a vuoto, sarà out fino a novembre per infortunio. Una brutta tegola per la Tunisia, che dovrà puntare tutto sull'organizzazione di squadra per evitare il cucchiaio di legno. 

www.читайте здесь

www.profvest.com

http://progressive.com.kz/