Amichevoli, altro show per il Napoli: poker al Carpi

2017-07-18 23:20:12
Pubblicato il 18 luglio 2017 alle 23:20:12
Categoria: Serie B
Autore: Redazione educooopedia.info

Il Napoli di Sarri fa tre su tre. Dopo le due vittorie nelle prime due amichevoli stagionali, gli azzurri superano anche il Carpi con un perentorio 4-1 a Trento. Il Napoli, a meno di un mese di distanza dall'andata del preliminare di Champions, passa nel primo tempo con Callejon su assist di Mertens. Nella ripresa Malcore impatta dopo un errore di Tonelli, ma nel finale ci pensano la doppietta di Milik e la rete di Ounas a chiudere i conti.
 
A meno di un mese dall'andata del preliminare di Champions League, il Napoli di Maurizio Sarri torna in campo dopo due settimane di lavoro a Dimaro nelle gambe e nella testa. A Trento, gli azzurri sfidano il Carpi, che nella scorsa stagione ha solo sfiorato la promozione in Serie A, perdendo la finale playoff con il Benevento. Dopo le facili vittorie contro Anaunia (17-0) e contro Trento (7-0), dunque, il Napoli affronta una squadra di tutt'altro spessore. Nonostante la pericolosità dell'avversario, gli uomini di Sarri partono subito fortissimo, aggredendo gli emiliani sin dal calcio d'inizio. Passano solo 7 minuti e il Napoli passa in vantaggio con un gioiello siglato da Jose Maria Callejon: Mertens scappa ad un difensore sulla destra e mette in mezzo per lo spagnolo che, con un delizioso colpo sotto, batte un incolpevole Colombi. Sulle ali dell’entusiasmo per l'immediato vantaggio, gli azzurri continuano a fare la partita, rendendosi pericolosi in paio di occasioni con Allan e Insigne che, però, trovano la pronta opposizione dell'estremo difensore biancorosso. La squadra di Antonio Calabro prova a prendere coraggio ed a pungere con veloci ripartenze, ma la prima frazione si chiude sul punteggio di 1-0 per il Napoli.
 
Ad inizio ripresa Maurizio Sarri rivoluziona la propria squadra, cambiando undici undicesimi ma è subito il Carpi a colpire a freddo, trovando il gol del pareggio. Il neo entrato Malcore batte Sepe sul palo lontano con un gran tiro a giro dopo una brutta palla persa di Tonelli. La reazione degli azzurri è affidata al calcio di punizione di Giaccherini dal limite dell'area di rigore ma, ancora una volta, Colombi si fa trovare pronto, rispondendo con un grande intervento. Nonostante la presenza di giocatori del calibro di Milik ed Hamsik, gli azzurri non riescono sviluppare la propria manovra con la stessa fluidità del primo tempo e il Carpi ne approfitta per far correre qualche brivido a Sarri con rapide ripartenze in contropiede. Negli ultimi dieci minuti, però, si scatena il ciclone Milik. Il polacco, prima sfonda la porta emiliana con un missile di sinistro, e poi, cinque minuti più tardi, firma la sua personalissima doppietta con un comodo tap-in. Il bottino dell'ex attaccante dell'Ajax sale così a 7 reti in 3 partite, proprio come quello di Dries Mertens. All'89esimo c'è gloria anche per il giovane Onuas che timbra di nuovo il cartellino dopo una fuga in solitaria sulla sinistra che fissa il punteggio finale sul 4-1.
 
NAPOLI-CARPI 4-1
Marcatori: 7' Callejon (N), 52' Malcore (C), 81', 86' Milik (N), 89' Ounas (N)
NAPOLI (4-3-3): Reina; Maggio, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Zielinski; Callejón, Mertens, Insigne.
A disposizione: Sepe, Strinic, Giaccherini, Hamsik Leandrinho, Chiriches, Hysaj, Rog, Ounas, Diawara, Tonelli, Milik.
All. Sarri.
CARPI (3-5-2): Colombi; Poli, Romagnoli, Gagliolo; Anastasio, Pasciuti, Bianco, Della Latta, Jelenic; Concas, Mbakogu.
A disposizione: Rossi, Sarzi Puttini, Sabbione, Lollo, Romano, Sperotto, Jawo, Maurizi, Malcore, Saric, Cavalieri, Capela, Mugelli, Mezzoni, Solini, Fedele.
All. Calabro
AMMONITI: 29' Anastasio (C), 77' Solini (C)
ESPULSI: nessuno